cina

Il renminbi punta al podio

19 Marzo 2013 - 14:00
financialounge - news
financialounge - news
Ha compiuto da poco tre anni ma il mercato offshore del renminbi, costituito dalle piazze finanziarie di Hong Kong, Taiwan e Singapore, ha già tagliato un traguardo importante totalizzando l'equivalente di 143 miliardi di dollari USA.

Un fiume di renminbi che nel 2012 ha raggiunto il 12% del commercio cinese in valuta. Un dato notevole se si pensa che la divisa di Pechino non è ancora completamente convertibile: lo è infatti nella bilancia delle partite correnti ma non per quanto riguarda i movimenti di capitali.

Una possibilità, quest’ultima, che però dovrebbe essere sciolta entro il 2018 mentre per il 2015 gli esperti prevedono un altro primato: se la crescita dell’impiego del renminbi negli scambi cinesi proseguisse ai ritmi degli ultimi anni, nel giro di 36 mesi il 50% del commercio della Cina sarebbe espresso in renminbi, facendo diventare la moneta di Pechino la terza valuta di regolamento internazionale per volumi.
Trending