Un nuovo fondo in casa Schroders

Un fondo che investe in azioni ad alto dividendo dell’area Asia-Pacifico (escluso il Giappone) che punta anche alla distribuzione di un dividendo del 7% annuo con cadenza mensile. Sono queste alcune caratteristiche del comparto Schroder ISF Asian Dividend Maximiser, disponibile anche in Italia dal 2 ottobre, che vanta però particolari tratti distintivi.

Il nuovo fondo, che si affianca agli esistenti Schroder ISF European Dividend Maximiser e Schroder ISF Global Dividend Maximiser, e che sarà gestito analogamente al fondo Schroder Asian Income Maximiser (prodotto domiciliato in Regno Unito), unisce infatti l’expertise ormai consolidata del Gruppo Schroders sui mercati asiatici e la comprovata efficacia dell’approccio Maximiser.

Quest’ultimo è un approccio innovativo all’investimento azionario distinto in due fasi, volte a potenziare il reddito generato: una prima fonte di reddito che fa leva sul portafoglio di titoli con dividendi elevati e sostenibili nel tempo, gestito attivamente, mentre la seconda fonte sfrutta l’utilizzo di opzioni call coperte per scambiare il potenziale di crescita dei titoli oltre un dato livello con un “premio” stabilito.

Il comparto seguirà la stessa strategia di selezione titoli utilizzata con successo da Schroder Asian Income Maximiser, ma con un focus sui titoli con capitalizzazione superiore ai 2 miliardi di dollari USA al momento dell’investimento iniziale. Anche il team di gestione sarà lo stesso, con Thomas See – Head of structured fund management – Responsabile della strategia di copertura, e Richard Sennitt – gestore di Schroder Asian Income Maximiser – Responsabile della selezione titoli.

Quest’ultimo ha dichiarato: “L’Asia offre agli investitori un ottimo livello di diversificazione per la presenza di molte aziende da cui trarre reddito. Le opportunità sono guidate da fondamentali solidi nonostante l’attuale tema del tapering e il rallentamento delle dinamiche di crescita globale. Continuiamo a credere che focalizzarsi sui dividendi sia una delle strategie azionarie più forti nel lungo periodo”.

Thomas See, dal canto suo ha ricordato come la strategia Maximiser di Schroders abbia dato prova della sua efficacia in tutte le condizioni di mercato. “Schroder Income Maximiser, il “capostipite” della famiglia, ha dimostrato di riuscire a potenziare con successo il rendimento azionario negli ultimi otto anni e in un intero ciclo di mercato – incluso uno dei più gravi periodi di ribasso azionario e un periodo di ripresa altrettanto forte. Questa strategia ha il vantaggio di attingere a due fonti di rendimento (dividendi e premi da opzioni), entrambe indipendenti dall’andamento dei tassi di interesse, i quali stanno oggi deprimendo i rendimenti e rendendo ardua la ricerca di reddito da parte degli investitori” ha tenuto a precisare Thomas See, mentre Carlo Trabattoni, Responsabile Pan-Europeo Distribuzione Intermediary e GFIG, ha aggiunto:

“In uno scenario caratterizzato da bassi tassi d’interesse e bassa crescita, la caccia al reddito si intensifica e gli investitori guardano all’Asia come patria di aziende di qualità e in grado di offrire reddito costante. Per questo Schroder ISF Asian Dividend Maximiser rappresenta una proposta particolarmente allettante nel panorama delle soluzioni a elevato income, in grado di rispondere alle esigenze di chi vuole dare una marcia in più al proprio reddito, senza rinunciare alle opportunità di crescita offerte dal mercato azionario”.




FinanciaLounge
3 Ottobre 2013
Partner
Top