Piani di accumulo, la risposta a volatilità e investimenti irrazionali

In un contesto caratterizzato da volatilità elevata è facile farsi prendere dal panico: Pictet AM punta sui Piani di accumulo facendosi carico dei costi di attivazione

La volatilità sui mercati è in crescita e i Piani di accumulo (Pac) potrebbero essere la risposta per gestire meglio i propri risparmi in questa fase. Ma qual è la caratteristica che rende i Pac un’opzione valida in un contesto in cui la volatilità nel 2018 è aumentata del 126% rispetto al 2017?

MARKET TIMING

La risposta è semplice: stabilendo una quota fissa da versare, il Piano di accumulo permette di ridurre i rischi del market timing, ovvero il rischio di entrare su un determinato mercato nel momento sbagliato. Con gli acquisti programmati, infatti, il prezzo medio di investimento viene mediato nel tempo in base ai movimenti al rialzo o al ribasso del mercato.

RISCHIO EMOTIVITA’

Non solo. Un’altra qualità dei Piani di accumulo riguarda la possibilità di contrastare gli effetti negativi dell’emotività, un fattore che penalizza tutti gli investitori – soprattutto nelle fasi di elevata volatilità – e in particolare quelli italiani. Nel nostro paese, infatti, il livello di educazione finanziaria è ancora basso rispetto ad altri paesi sviluppati. Non tutti i risparmiatori, quindi, hanno le conoscenze giuste per interpretare i movimenti di mercato senza andare nel panico.

COSA SONO I PIANI DI ACCUMULO

Ma cosa intendiamo con il termine Piani di accumulo o Pac? Con l’acronimo Pac (Piano di accumulo del capitale) si intende una modalità di partecipazione a un fondo comune d’investimento aperto, con la sottoscrizione di quote attraverso un numero di versamenti periodici prestabiliti. La durata dei Pac può variare da un minimo di cinque ad un massimo di quindici anni, costituendo quindi per il sottoscrittore del fondo un investimento dilazionato nel tempo. L’investitore stesso sceglie la durata, il numero e la frequenza con la quale avvengono i versamenti, in base alle alternative che vengono scelte dalle Società di Gestione del Risparmio.

Piano di accumulo – vantaggi – FinanciaLounge

Piano di accumulo – vantaggi – FinanciaLounge

LA CAMPAGNA DI PICTET AM

Un investimento costante nel tempo, quindi, riduce la possibilità di decisioni avventate e premia un approccio razionale coerente con gli obiettivi di lungo termine. Una chiave scelta da Pictet Asset Management, che ha deciso di lanciare una campagna a favore dei clienti retail proprio sui Piani di accumulo. La società, infatti, si farà carico dei costi amministrativi di accensione per i Pac attivati dal 1° marzo al 31 dicembre su tutti i comparti Pictet distribuiti in Italia.

PASCHETTA: SUPPORTO ALLE RETI

“Riteniamo che i piani di accumulo in questa fase di mercato siano particolarmente efficaci nella gestione ottimale di portafoglio e anche ottimi strumenti di educazione finanziaria – ha spiegato Paolo Paschetta, Country Head per l’Italia di Pictet Asset Management – Per tale ragione, abbiamo pensato di lanciare questa iniziativa anche nell’ottica di una sempre migliore collaborazione e supporto alle reti di consulenti finanziari, che da sempre contraddistingue il nostro impegno in Italia”.

EDUCAZIONE FINANZIARIA E PAC

Va inoltre sottolineato come il metodo rigoroso dei Piani di accumulo si sposi bene con l’approccio tematico in cui Pictet è pioniere e leader con oltre 20 anni di esperienza su megatrend come, per esempio, la demografia e la tecnologia. Infine, l’iniziativa va nella direzione scelta da Pictet per migliorare l’educazione finanziaria attraverso iniziative mirate che già in passato hanno affrontato il rischio della trappola dell’emotività e le differenze tra Pic e Pac.




FinanciaLounge
25 Febbraio 2019
Partner
Top