Sostenibilità delle pensioni, Italia superata dal Portogallo

di Antonio Cardarelli

Migliora la qualità della vita dei pensionati italiani ma cala la disponibilità di servizi sanitari di qualità: i dati del Global Retirement Index (Gri) di Natixis Investment Managers

I pensionati del Portogallo vivono meglio dei “colleghi” che si trovano in Italia. Il dato emerge dal Global Retirement Index (Gri) elaborato ogni anno da Natixis Investment Managers, uno strumento che permette di comparare le best practice delle politiche pubbliche pensionistiche di 44 paesi.

ITALIA AL 30ESIMO POSTO

Pur confermando il punteggio dello scorso anno (63%) l’Italia perde una posizione e si piazza al 30esimo posto alle spalle del Portogallo. A penalizzare il nostro Paese è stato il sottoindice relativo alla salute. Infatti il punteggio complessivo del Global Retirement Index è basato su quattro sottoindici. Oltre a quello sull’accesso ai servizi sanitari di qualità, l’indice tiene conto del benessere materiale, della qualità della vita e del benessere finanziario, legato all’accesso ai servizi finanziari di qualità al fine di preservare i risparmi e massimizzare i rendimenti.

BENE LA QUALITÀ DELLA VITA, MALE LA SALUTE

Esaminando i punteggi dell’Italia nelle quattro aree emerge un quadro in chiaroscuro. Se la qualità della vita ha registrato un miglioramento (24esimo posto generale) e lo stesso si può dire del benessere finanziario, il sottoindice relativo al benessere materiale è rimasto invariato mentre quello legato alla salute è passato dall’83 all’81%. A pesare sulla performance complessiva del sistema pensionistico italiano sono fattori ben noti: invecchiamento della popolazione, debito pubblico, pressione fiscale e governance.

I quattro ambiti che compongono il Global Retirement Index. Dall'alto a sinistra, in senso orario: salute, benessere finanziario, qualità della vita e benessere materiale
I quattro ambiti che compongono il Global Retirement Index. Dall’alto a sinistra, in senso orario: salute, benessere finanziario, qualità della vita e benessere materiale

LE SFIDE PER LA SOSTENIBILITÀ DELLE PENSIONI

“Nonostante le buone notizie relative al miglioramento della qualità della vita, i nodi da sciogliere per l’Italia sono ancora molti, tra cui l’invecchiamento della popolazione, debito pubblico e pressione fiscale – commenta Antonio Bottillo, Country Head ed Executive Managing Director per l’Italia di Natixis Investment Managers – E’ necessario che tra politici, fondi pensione, lavoratori e industria finanziaria ci sia una maggiore condivisione del duplice obiettivo di soddisfare le esigenze della popolazione in età pensionabile e preservare la sicurezza pensionistica dei pensionati del domani, all’insegna di un costante dialogo tra tutte le parti”.

Fake or true? Da Natixis un roadshow per sfatare i falsi miti sugli investimenti

Fake or true? Da Natixis un roadshow per sfatare i falsi miti sugli investimenti

FESTEGGIANO I PENSIONATI ISLANDESI

Guardando invece la classifica generale, spicca un podio tutto europeo con Islanda, Svizzera e Norvegia seguite da un’Irlanda che continua a guadagnare posizioni anno dopo anno. Tra i primi dieci anche Svezia e Danimarca (sesta e settima) e il Lussemburgo, primo per il sottoindice dedicato alla salute. Rispetto all’edizione 2018, fuori dalle prime dieci posizioni i Paesi Bassi, che scendono dal 10° al 13° posto, e la Germania.

jacoblund / iStock / Getty Images Plus


FinanciaLounge
19 Settembre 2019
Partner
Top