Morgan Stanley IM presenta “Born to be active”

Al via il 21 gennaio da Torino il roadshow di Morgan Stanley IM: focus sulle strategie e sulle storie di gestione attiva della società

Cinque tappe concentrate tra il 21 e il 25 gennaio, cinque appuntamenti per fare il punto sulla gestione attiva in una nuova era per gli investimenti. E’ il roadshow di Morgan Stanley Investment Management dal titolo “Born to be active”, un nome che parte dalla convinzione che solo i gestori realmente attivi saranno in grado di generare risultati positivi nel medio-lungo termine e sapranno creare vantaggio competitivo attraverso la diversificazione, l’alta qualità, ma soprattutto la costruzione di portafogli ad alta convinzione.

APPUNTAMENTI E STRATEGIE

Nel corso degli appuntamenti – previsti a Torino, Milano, Napoli, Roma e Padova – verranno presentate le principali strategie di Morgan Stanley IM direttamente dai gestori e dai loro team. Spazio, quindi, a strategie come il Global Fixed Income Opportunities Fund, il Global Balanced Risk Control Fund of Funds, il Global Brands, il Global Brands Equity Income, l’US Growth, l’US Advantage, il Global Advantage e il Global Opportunity.

Video – Born to be active: al via il roadshow di Morgan Stanley IM

Born to be active: al via il roadshow di Morgan Stanley IM

I PROTAGONISTI

A illustrare queste strategie saranno quattro protagonisti di altrettante “storie attive”: William Lock, Head of International Equity Team; Mary Sue Marshall del Growth Team; Andrew Harmstone, Gestore del Global Balanced Risk Control Strategy; Jim Caron, Responsabile Srategie Macro e Gestore del Global Fixed Income Opportunies.

**  Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge. Una parte dei contenuti e dei dati sono stati gentilmente concessi da Morgan Stanley




FinanciaLounge
21 Dicembre 2018
Partner
Top