Servizi cloud, Amazon e Microsoft coprono i due terzi del mercato

di Redazione

Amazon possiede quasi la metà del mercato dei servizi cloud mentre Microsoft sfiora il 15% in un business i cui ricavi annui, secondo le stime, dovrebbero triplicare nei prossimi tre anni a 133 miliardi di dollari

Amazon e Microsoft continuano a dominare il mercato dei servizi cloud, cioè il business delle risorse informatiche di base a cui le aziende accedono online. A riferirlo è la compagnia di indagini di mercato Gartner che, in un report pubblicato la scorsa settimana, ha rivelato che le entrate annuali di Amazon Web Services (AWS), la divisione dedicata ai servizi cloud, sono cresciute del 27% l’anno scorso portandosi a 15,5 miliardi di dollari, ovvero quasi la metà dei 32,4 miliardi di ricavi totali generati dai fornitori nel mercato globale delle infrastrutture cloud. Microsoft, il concorrente più vicino per quota di mercato, ha conquistato circa il 15%, in aumento rispetto al 12,7% nel 2017, mentre nessun altro fornitore di servizi cloud è riuscito a raggiungere un 10% di market share.

SERVER, STORAGE E INFRASTRUTTURE DI RETE

I servizi di infrastruttura cloud dispongono di estesi data center proprietari per fornire alle aziende i componenti di elaborazione grezzi che tradizionalmente venivano utilizzati all’interno dell’azienda con costi e investimenti esponenziali per mantenerli costantemente all’avanguardia. Si tratta di server, storage, infrastrutture di rete e altro hardware che le società di servizi cloud offrono richiedendo un compenso in base al consumo.

IL VANTAGGIO COMPETITIVO DI AWS

“AWS è un leader dominante in questo spazio grazie alle sue dimensioni e al vantaggio competitivo che ha accumulato nel tempo”, ha affermato Chris Smith, vice presidente dell’architettura cloud presso Unitas Global LLC, una società di servizi cloud ibridi con sede a Los Angeles che è cliente di AWS. L’esperto ha anche affermato che AWS “ha creato un ecosistema incredibile per supportare la varietà e la portata delle esigenze richieste dai propri clienti“.

ECONOMIE DI SCALA, PERFORMANCE, SET DI PRODOTTI

La posizione di Amazon mostra che “le performance sono importanti per i direttori delle informazioni e altri dirigenti senior della tecnologia dell’informazione aziendale che scelgono un fornitore di infrastruttura cloud”, ha sottolineato il vicepresidente di Gartner Sid Nag in una nota all’interno del report, mentre un cliente AWS, Fred Lee, Chief Technology Officer presso il concessionario di automobili online Cars.com, ha aggiunto: “Al momento, AWS è inarrivabile in termini di stabilità, economie di scala, performance e set di prodotti”.

Cisco Systems, la rivoluzione “cloud” di Robbins sta funzionando

Cisco Systems, la rivoluzione “cloud” di Robbins sta funzionando

ZONE IN 22 REGIONI GEOGRAFICHE

Amazon, un pioniere del mercato cloud, martedì scorso ha lanciato una rete di nuovi data center in Bahrein, portando il numero totale di quelle che la società chiama “zone di disponibilità” a 69 distribuite in 22 regioni geografiche. Ogni zona contiene data center interconnessi e la capillarità della rete di data center di Amazon offre agli utenti un accesso pronto e affidabile alla potenza di elaborazione sicura.

NUOVE ZONE IN INDONESIA, ITALIA E SUDAFRICA

La società ha dichiarato di voler costruire nove nuove zone in Indonesia, Italia e Sudafrica. L’espansione ha lo scopo di soddisfare la crescente domanda delle aziende per la capacità del computer necessaria per distribuire intelligenza artificiale, analisi dei dati e altre funzionalità avanzate. Non a caso tra i clienti AWS figurano sia grandi aziende come Dole Food Co., Hess Corp. e McDonald’s Corp., e sia migliaia di start-up e piccole imprese.

GIRO D’AFFARI PER 133 MILIARDI NEI PROSSIMI 3 ANNI

Secondo Forrester Research, i ricavi annuali nel mercato globale delle infrastrutture cloud dovrebbero triplicare all’incirca nei prossimi tre anni portandosi a 133 miliardi, guidati da AWS e dal business cloud di Microsoft Azure, La scorsa settimana Amazon ha registrato vendite per 8,4 miliardi di dollari da parte di AWS nell’ultimo trimestre, con un aumento del 37% rispetto al periodo dell’anno precedente. Il reddito operativo nella sua attività di cloud computing è aumentato del 29% a 2,1 miliardi.

INGENTI INVESTIMENTI

Parte del dominio di Amazon sul mercato è il frutto di ingenti e costanti investimenti: Forrester Research stima che AWS spenda miliardi di dollari ogni trimestre per la costruzione di nuovi data center o per l’espansione di quelli esistenti. Oltre a Microsoft, la maggior parte degli sfidanti del mercato cloud stanno faticando a tenere il passo mentre Amazon continua a permettersi investimenti consistenti senza soluzione di continuità.

metamorworks / iStock / Getty Images Plus


FinanciaLounge
9 Agosto 2019
Partner
Top