Partnership di lunga durata

Credit Agricole compra il 65% delle compagnie assicurative di Banco Bpm per 260 milioni

Accordo ventennale nel settore bancassurance tra i due gruppi, le compagnie assicurative di Banco Bpm sono state valutate, nel complesso, 400 milioni di euro

di Antonio Cardarelli 23 Dicembre 2022 11:44
financialounge -  assicurazioni Banco Bpm Crédit Agricole finanza
financialounge -  assicurazioni Banco Bpm Crédit Agricole finanza

Con una nota congiunta Banco Bpm e Credit Agricole hanno annunciato di aver sottoscritto un accordo per una partnership di lunga durata nella nella bancassurance nel settore Danni-Protezione. La banca francese ha acquisito il 65% di Banco Bpm Assicurazioni e il 65% di Vera Assicurazioni che a sua volta possiede il 100% di Vera Protezione. Come specificato nella nota, il passaggio all'Agricole di questa seconda partecipazione è subordinata al riacquisto da parte di Banco Bpm della quota attualmente detenuta da Cattolica Assicurazioni in Vera Assicurazioni.

BANCO BPM ASSICURAZIONI E VERA


La partnership commerciale tra Banco Bpm e Credit Agricole nel settore Danni-Protezione avrà una durata di 20 anni. In base all'accordo, il 100% delle compagnie assicurative (Banco Bpm Assicurazioni e Vera) è stato valorizzato 400 milioni di euro ai fini dell'operazione. Per il 65% delle compagnie Credit Agricole verserà a Banco Bpm 260 milioni di euro. Il prezzo di cessione concordato per la creazione delle nuove joint venture "è soggetto ad aggiustamento a valle della due diligence e sarà corrisposto per cassa alla data del closing", si legge nella nota

BPM, TITOLO SULLA PARITÀ DOPO LA FIAMMATA


Dopo un allungo iniziale seguito all'annuncio, il titolo Banco Bpm è tornato sulla parità nonostante le case di investimento abbiano giudicato la valorizzazione delle compagnie assicurative alla base dell'accordo (400 milioni) superiore alle indiscrezioni circolate nelle ultime settimane, che si attestavano a 300 milioni. A Parigi le azioni Agricole segnano +0,25%.

CASTAGNA: VALORIZZATO IL NOSTRO POTENZIALE


"Grazie a questo accordo siamo stati in grado di valorizzare appieno il potenziale del nostro settore Danni/Protezione, facendo tesoro delle positive esperienze maturate in una storia di successo come quella di Agos", ha detto il ceo di Banco Bpm Giuseppe Castagna.
Trending