Caro energia

Gas sotto i 100 euro per prima volta da giugno

La quotazione del gas naturale ad Amsterdam scende sotto la quota psicologica dei 100 euro al megawattora, per la prima volta da metà giugno. Il price cap approvato dell’Ue entrerà in vigore dal 15 febbraio

di Fabrizio Arnhold 21 Dicembre 2022 12:00
financialounge -  economia energia Gas price cap
financialounge -  economia energia Gas price cap

Sono più o meno i livelli di metà giugno. Il prezzo del gas naturale scende sotto la soglia dei 100 euro per megawattora e sostiene i listini azionari europei che, dopo un avvio in positivo, aumentano i guadagni verso metà seduta, con Piazza Affari a +0,77%.

EFFETTO PRICE CAP


Il calo delle quotazioni del gas naturale ad Amsterdam è anche una conseguenza del price cap deciso dell’Europa che entrerà in funzione dal prossimo 15 febbraio e fissa il prezzo a 180 euro per megawattora. “È uno strumento che Confindustria aveva chiesto ben prima dello scoppio della guerra tragica in Ucraina, già più di un anno fa, perché vedevamo dall'estate del 2021 meccanismi speculativi inspiegabili in termini di lievitazione dei prezzi”, commenta Giovanni Baroni, vicepresidente di Confindustria e presidente della Piccola Industria ai microfoni di Rtl.

BISOGNO DI FONTI ALTERNATIVE


“La verità e' che abbiamo bisogno di fonti alternative di gas, quindi dobbiamo partire il prima possibile in Italia con i rigassificatori per avere fonti alternative alla Russia; in secondo luogo, non è che dal momento che a Bruxelles è stato approvato un price cap, l'emergenza è passata. A livello nazionale dobbiamo muoverci immediatamente anche sulle bollette che cominceremo a pagare a oneri pieni dal primo di gennaio”, aggiunge il vicepresidente di Confindustria.
Trending