La giornata dei mercati

Borse Europee in rialzo nel finale, Francoforte ai massimi da 5 mesi

Anche Milano mantiene un leggero rialzo mentre il BTP Italia al debutto registra domanda di oltre un miliardo nel primo giorno di collocamento. Prosegue l’effetto del rallentamento dell’inflazione americana

di Virgilio Chelli Aggiornato al 14/11/2022 17:15
financialounge -  borse la giornata dei mercati mercati
financialounge -  borse la giornata dei mercati mercati

14/11/2022 17:15


Milano e gli altri listini europei viaggiano in rialzo nel finale con Francoforte che guida il movimento positivo ai massimi da 5 mesi, beneficiando ancora del rallentamento dell'inflazione Usa di novembre e dell'allentamento di alcune delle misure anti-Covid in Cina. Il mercato non ha reagito più di tanto alle parole di Waller, considerato un falco nel board della Fed, che ha ridimensionato le aspettative di un allentamento della stretta monetaria. Sull'obbligazionario lo spread italiano viaggi poco sopra i 200 punti con il tasso del BTP decennale intorno al al 4,2%, mentre mette a segno un debutto positivo il Btp Italia con domanda oltre il miliardo.

Nel finale l’indice FTSE Mib segna un rialzo sotto il mezzo punto percentuale mentre Francoforte fa ancora meglio vicino al punto pieno. Gli investitori guardano anche ai tanti i dati macroeconomici in programma per la settimana, a partire dall'inflazione nel Regno Unito attesa per mercoledì, mentre tengono d’occhio anche le novità dalla Cina, dove le autorità hanno confermato un allentamento della politica Zero Covid, e l'incontro a Bali tra Joe Biden e Xi Jinping.

Debutto positivo per il Btp Italia che nel primo dei quattro giorni di collocamento registra già una domanda oltre il miliardo di euro. Con il nuovo titolo di Stato il Tesoro punta a raccogliere risorse per proteggere i risparmiatori dall'aumento dei prezzi dell’energia. Intanto ad Amsterdam il prezzo del gas risale sopra i 100 euro con le previsioni di temperature più fredde e un impatto sugli stoccaggi di riserve.

14/11/2022 15:35


I principali indici azionari europei proseguono in moderato rialzo nel pomeriggio mentre Wall Street ai primi scambi è appena sotto la parità, con il Nasdaq più indietro rispetto a Dow e S&P 500 e con gli investitori in attesa delle ultime trimestrali delle grandi catene distributive, tra cui Walmart, Home Depot, Target, Lowe's, e Macy's, da cui possono arrivare indicazioni su come i consumatori reagiscono a inflazione e alti tassi. Intanto il mercato digerisce il rally di quasi il 6% messo a segno dallo S&P 500 la settimana scorsa, che ha visto anche il Nasdaq recuperare oltre l’8% nella miglior settimana da marzo.

In Europa la migliore è Francoforte con il DAX che guadagna oltre mezzo punto percentuale e viene scambiato ai massimi da inizio giugno. Anche in Europa gli investitori guardano a segnali sul fronte di tassi e inflazione dopo che il membro della Fed Christopher Waller ha un po’ raffreddato le attese di una conclusione ormai vicina del ciclo di rialzo dei tassi. Nella colonna dei fattori positive anche la Cina, sia per l’allentamento di alcune restrizioni anti-COVID sia per le misure annunciate a sostegno del settore immobiliare. Milano segue con un rialzo che si mantiene intorno al quarto di punto percentuale, supportata dai titoli dell’energia e dalle utility, interesse anche su Tim sempre su attese di una possibile mossa di Cdp.

14/11/2022 11:20


L’azionario europeo si mantiene in moderato rialzo in mattinata dopo aver messo a segno la miglior settimana da marzo, con lo Stoxx 600 che scambia vicino ai massimi toccati ad agosto. I futures di Wall Street invece passano di mano in territorio frazionalmente negativo. Gli investitori digeriscono il dato sull’inflazione USA rallentata più delle attese a ottobre ma anche le parole del membro del board della Fed Waller secondo cui la banca centrale USA deve percorrere ancora della strada prima di mettere fine al ciclo di rialzo dei tassi.

Parole che hanno offerto supporto al dollaro con l’indice del biglietto verde contro le principali valute salito intorno a 107, in recupero dai minimi di tre mesi toccata settimana scorsa. Waller ha comunque riconosciuto che la Fed potrebbe rallentare la stretta monetaria nei prossimi meeting ma ha anche invitato i mercati a focalizzarsi sul tasso ‘terminale’ vale a dire il punto d’arrivo dei rialzi, piuttosto che su singole mosse. Il mercato comunque continua a prezzare per dicembre un rialzo limitato a 50 punti base dopo una serie di Quattro rialzi da 75 punti.

A Milano l’indice FTSE MIB si muove in leggero rialzo intorno ai massimi di cinque mesi sopra i 24,400 punti con gli investitori che anche a Piazza Affari continuano a monitorare mosse e intenzioni delle principali banche centrali a fronte dei segnali di rallentamento dell’inflazione. I titoli del comparto energetico e dei brand dei consumi discrezionali guidano i rialzi, con Saipem e Moncler in evidenza. Enel fa meglkio delle altre utility con gli investitori che guardano alle misure che la Commissione Europea deve prendere per controllare il prezzo del gas con il meccanismo del ‘corridoio dinamico’ piuttosto che con un tetto rigido. Il mercato guarda anche al pacchetto da 9 miliardi del governo per sostenere la produzione di gas e le scorte in inverno, che si aggiunge ai 66 miliardi di stimoli del precedente governo.
Trending