Il vertice

Biden avvisa Xi Jinping: gli Usa si oppongono all’annessione di Taiwan

Clima alla ricerca di distensione tra i due leader, unica eccezione su Taiwan. Il presidente Xi a Biden: “Taiwan al centro degli interessi fondamentali della Cina, è la prima linea rossa che non deve essere superata”

di Fabrizio Arnhold 14 Novembre 2022 12:00
financialounge -  Biden cina economia USA Xi Jinping
financialounge -  Biden cina economia USA Xi Jinping

La “one China policy” degli Stati Uniti non è cambiata ma gli Usa si oppongono a qualsiasi modifica unilaterale dello status quo. Al centro del vertice tra il presidente Usa, Joe Biden, e il suo omologo cinese Xi Jinping, la questione di Taiwan. In uno statement della Casa Bianca, Biden sottolinea come il mondo abbia interesse a mantenere la pace e la stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan e nella regione più ampia e mettono a repentaglio la prosperità globale.

“AZIONI AGGRESSIVE DELLA CINA”


Biden, prosegue lo statement, “ha sollevato le obiezioni degli Stati Uniti alle azioni coercitive e sempre più aggressive della Cina nei confronti di Taiwan, che minano la pace e la stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan e nella regione più ampia e mettono a repentaglio la prosperità globale”. Il presidente Usa ha anche sollevato preoccupazioni sulle pratiche economiche non di mercato della Cina, che danneggiano i lavoratori e le famiglie americane, i lavoratori e le famiglie in tutto il mondo.

XI A BIDEN: TAIWAN AL CENTRO INTERESSI


“La questione di Taiwan è al centro degli interessi fondamentali della Cina, è la base delle relazioni politiche fra Cina e Usa ed è la prima linea rossa che non deve essere superata nella relazioni fra i due paesi”, è quando ha detto il presidente cinese Xi Jinping, parlando con il suo omologo americano, nel vertice di Bali, a margine del G20. "Chiunque cerchi di dividere Taiwan dalla Cina - si legge nel resoconto pubblicato dal ministero degli esteri cinese – violerà gli interessi fondamentali della nazione cinese; il popolo cinese non lascerà assolutamente che ciò accada".

“DEMOCRAZIA IN STILE CINESE”


Nel corso del vertice Xi ha anche difeso la posizione del governo di Pechino sui diritti umani e il sistema di governance della Cina, affermando che la Cina ha una “democrazia in stile cinese” che si adatta alle sue condizioni nazionali. Il presidente cinese ha sottolineato le differenze tra Cina e Stati Uniti, ma ha precisato che non dovrebbero diventare “un ostacolo alla crescita delle relazioni Cina-Usa”.
Trending