Dati macroeconomici

Inflazione record nell'Eurozona: +10,7%

Mai così alta la crescita dei prezzi nei Paesi della zona euro. In Italia, secondo l'Eurostat, il carovita è cresciuto del 12,8% su base annua, spinto principalmente dall'energia. Sorprende in positivo il Pil italiano del terzo trimestre

di Antonio Cardarelli 31 Ottobre 2022 12:13
financialounge -  inflazione
financialounge -  inflazione

Nuovo record assoluto per l'inflazione nell'Eurozona. La stima flash è di una crescita del 10,7% nel mese di ottobre rispetto all'anno precedente, in forte crescita rispetto a quanto registrato a settembre (+9,9%) e oltre le attese degli analisti, che si aspettavano una crescita del 10,2%.

LA SPINTA DELL'ENERGIA


Secondo i dati Eurostat, a spingere la crescita è stato principalmente il costo dell'energia: + 41,9% rispetto a 40,7% un mese prima. Seguono i prezzi alimentari, alcol e tabacco (13,1% dopo 11,8%); i prezzi dei beni industriali non energetici (6% dopo 5,5%); i prezzi dei servizi (4,4% dopo 4,3%). I dati definitivi saranno pubblicati il 17 novembre.

IN ITALIA +12,8%


Escludendo dall'analisi i prezzi dell'energia, il tasso di inflazione annuale nell'area euro è del 6,9%; se si escludono anche i prezzi degli alimenti non processati del 6,4%; se si escludono energia, alimentari, alcol e tabacco del 5%. Per quanto riguarda i singoli Paesi, in Italia il tasso di inflazione annuale a ottobre è stato rilevato a quota 12,8%; Germania 11,6%; Francia 7,1%; Spagna 7,3%; Olanda 16,8%. La scorsa settimana l'Istat aveva rilevato un'inflazione a +11,9% per il mese di ottobre su base annuale in Italia.

SORPRENDE IN POSITIVO IL PIL ITALIANO


Rimanendo sempre in ambito dati macroeconomici, in mattinata l'Istat ha pubblicato il Prodotto interno lordo del terzo trimestre. A sorpresa l'Italia è cresciuta dello 0,5%, portando la crescita acquisita nel 2022 al 3,9%. A spingere la crescita sono stati principalmente i servizi e i consumi interni. Un dato che ha mitigato la crescita dell'inflazione e ha contribuito a mantenere Piazza Affari sopra la parità: a metà seduta il Ftse Mib guadagna lo 0,4%.
Read more:
Trending