Raffica di vendite

Lunedì pesante sui mercati finanziari

I principali listini europei chiudono in profondo rosso, con Piazza Affari a -2,81%. Wall Street verso mercato “orso”, con il Nasdaq ai minimi da 52 settimane. In rialzo il rendimento dei Btp decennale che sfiora il 4%, spread in area 240 punti

di Fabrizio Arnhold 13 Giugno 2022 17:37
financialounge -  borse inflazione mercati Piazza Affari Wall Street
financialounge -  borse inflazione mercati Piazza Affari Wall Street

Un lunedì nero per tutte le Borse. Inizio settimana caratterizzato da una raffica di vendite, con i listini europei che toccano nuovi minimi dal 7 marzo scorso, con le banche centrali che si interrogano sull’opportunità di aumentare la stretta monetaria per contrastare l’inflazione. Il Btp si avvicina alla soglia del 4%, lo spread viaggia in area 239 punti.

PROSEGUONO LE VENDITE


I cali sui principali listini non diminuiscono, dopo la seduta di venerdì che sulle Borse ha chiuso la peggiore settimana dall’ottobre 2020. L’appuntamento di mercoledì della Fed aumenta i timori degli investitori che alleggeriscono i portafogli, vendendo azioni. A Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso a -2,81%, il Dax di Francoforte a -2,52%, il Cac 40 di Parigi a -2,67%, l’Ibex 35 di Madrid a -2,50% e il Ftse 100 di Londra a -1,59%. In profondo rosso anche Wall Street, con il Dow Jones a -2,67%, lo S&P 500 a -3,54% e il Nasdaq a -4,36% . Si avvicina la fase orso, sui minimi da 52 settimane.

RENDIMENTO BTP AL 4%


Titoli di Stato europei in sofferenza. Il rendimento del Btp a 10 anni italiano schizza di 25 punti base e ha toccato la soglia del 4%, aggiornando così i livelli più alti dalla fine del 2013. Si allarga lo spread con il Bund tedesco che tocca i 239 punti base, fissando così nuovi massimi da oltre due anni. Sul versante valutario continua a perdere quota lo yen, con la banca centrale giapponese che resta l’unica a non avere ancora alzato i tassi di interesse. Un euro vale 140,77 yen, mentre il dollaro è a 134,55. In calo il petrolio, con il Brent scadenza agosto a 120,40 dollari al barile (-1,31%) e il Wti a 119,03 dollari (-1,36%).

A PICCO SAIPEM (-14%)


Nel giorno in cui è diventato efficace l’annunciato raggruppamento delle azioni, crolla a Piazza Affari Saipem (-13,89%), con le quotazioni a 40,175 euro. La società ha annunciato che “è stato effettuato il previsto raggruppamento delle azioni nel rapporto di un nuovo titolo ogni 10 posseduti, sia per le azioni ordinarie che per quelle di risparmio”.
Trending