L’analisi

PGIM vede ancora buone opportunità nei titoli growth

Tom Davis, co-portfolio manager del fondo PGIM Jennison Global Equity Opportunities, mette in luce le potenzialità offerte dai titoli growth, come nei beni di lusso in Europa, nonostante la correzione del Tech

di Virgilio Chelli 19 Maggio 2022 20:00
financialounge -  beni di lusso jennison Global Equity Opportunities PGIM Investments Tom Davis
financialounge -  beni di lusso jennison Global Equity Opportunities PGIM Investments Tom Davis

Alta inflazione, aumento dei tassi di interesse e correzione azionaria del settore tecnologico sono tra le sfide principali che da inizio anno gli investitori Growth si sono trovati a dover fronteggiare. In questo contesto, tuttavia, Tom Davis, co-portfolio manager del fondo PGIM Jennison Global Equity Opportunities, individua buone opportunità in società con una unique selling proposition, vale a dire in grado di differenziarsi dalla concorrenza e di offrire ai consumatori beni e/o servizi che vale comunque la pena acquistare. E, sottolinea Davis, si tratta di attività redditizie.

UN DECENNIO DI SOVRA PERFORMANCE


L’esperto di PGIM ricorda che per un decennio abbiamo visto i titoli growth sovraperformare il resto del mercato. Alcuni ora pensano che sia il momento di guardare ai titoli Value. Ma, ad avviso di Davis, è possibile trovare buone opportunità in entrambi gli ambiti, ma in quanto gestore Growth cerca opportunità in questo segmento, continuando a vedervi opportunità.

DIGITALIZZAZIONE DEI CONSUMATORI


Davis cita in particolare le realtà legate alla digitalizzazione dei consumatori o delle aziende o anche il fintech, tutti trend in atto da diversi anni, ma che continueranno a crescere, emergere ed evolvere, in modo da creare nuove opportunità per gli investitori anche nell’attuale contesto.

MARCHI CON FORTE PRESA


Attualmente il fondo PGIM Jennison Global Equity Opportunities si sta focalizzando su alcuni settori come il tecnologico, beni discrezionali, servizi di comunicazione ed healthcare, ma Davis pensa che la selezione anche in questi settori sia fondamentale. Si tratta di settori vasti e ben diversificati in cui si trovano molte idee ed innovazione, oltre a marchi interessanti con una forte presa sulla clientela.

OPPORTUNITA’ NEL LUSSO EUROPEO


In questo contesto volatile, PGIM trova opportunità interessanti tra le società europee dei beni di lusso, aziende con una crescita relativamente stabile, ma guarda anche alle società tecnologiche americane con solidi bilanci come Amazon, che vanta un crescente business nel cloud e nell’IT, o Apple che vanta una ricca gamma di prodotti.

AZIENDE DOTTE DI LEADERSHIP REALE


In particolare, il gestore di PGIM cerca di individuare e di concentrarsi su aziende molto particolari e con una reale leadership, in grado di affrontare qualsiasi condizione di mercato.
Trending