Silver economy

Accumulazione e decumulazione, il mix vincente per una pensione serena

Secondo Invesco occorre una strategia di rendimento che attribuisca la stessa enfasi ai tre elementi critici dei fondi pensione: generazione di rendimento, gestione del rischio e conservazione del capitale

di Leo Campagna 16 Maggio 2022 11:20
financialounge -  diversificazione Invesco pensione silver economy
financialounge -  diversificazione Invesco pensione silver economy

In base ad un sondaggio sugli investitori, a cura di CoreData Research per Invesco, l'obiettivo principale per il 57% degli investitori italiani è risparmiare per la pensione. Peccato che le fonti di rendimento tradizionali potrebbero non fornire più le performance sostenibili nel tempo di cui gli investitori hanno bisogno. Inoltre esistono rischi specifici accentuati dall'investimento in asset class a rendimento più elevato, mentre altri pericoli possono essere ridotti perseguendo strategie prudenti. Tutto questo crea una difficile valutazione tra scelte alternative.

ACCUMULAZIONE E DECUMULAZIONE


Nella fase di accumulazione, cioè quella di risparmio prima della pensione, è spesso possibile superare gli shock temporanei di mercato e concentrarsi invece sulla visione a lungo termine, assumendo al contempo un livello di rischio di investimento ragionevole. In questa fase, gli investitori possono facilmente rivedere i propri obiettivi e magari anche ritardare degli eventi, come il pensionamento, nel caso in cui ritengano di avere accumulato fondi insufficienti.

COME UTILIZZARE GLI ASSET ACCUMULATI NEL CORSO DELLA CARRIERA


Nella "fase di decumulazione" i pensionati devono decidere come utilizzare gli asset che hanno accumulato nel corso della carriera. L’introito mensile derivante dalla pensione non è sufficiente a garantire il tenore di vita che il lavoratore aveva durante la fase di accumulazione. Ecco perchè, diventa fondamentale per i pensionati reinvestire anche in fase di decumulazione, considerando un certo livello di rischio nei propri investimenti al fine di generare rendimenti in grado di garantire la qualità di vita desiderata, cercando al contempo di evitare perdite che potrebbero rivelarsi disastrose.

I RISCHI CHE POSSONO ERODERE IL VALORE DI UN PORTAFOGLIO


In quest’ottica, vanno esaminati i rischi specifici che possono erodere il valore di un portafoglio, il primo dei quali è quello di vivere più a lungo delle risorse accumulate con il fondo pensione. In base a dati recenti, l'aspettativa di vita di un neonato in Europa è di 81 anni. Gli italiani che vanno in pensione a 67 anni devono considerare come finanziare una pensione che probabilmente durerà almeno 15 anni. L'aspettativa di vita è infatti solo una media, il che significa che esiste il 50% di possibilità di superare tale numero di anni.

RISCHIO INFLAZIONE


Un altro problema cruciale per gli investitori orientati al rendimento è l’inflazione, poiché riduce il valore del capitale e il potere d'acquisto del reddito corrente. I prezzi al consumo dell'Eurozona hanno raggiunto un livello record del 7,5% a marzo 2022 : una vera sfida per gli investitori che devono far fronte a tassi di interesse negativi.

I TRE ELEMENTI CRITICI DEI FONDI PENSIONE


I rischi di longevità e di inflazione spingono gli investitori a investire in asset più rischiosi con lo scopo di ottenere un rendimento più elevato dai propri portafogli, mentre c’è la tendenza ad aumentare l'esposizione ad asset a basso rischio al fine di ridurre la probabilità di perdite. “La chiave per gli investitori è considerare una strategia di rendimento che attribuisca la stessa enfasi ai tre elementi critici dei fondi pensione: generazione di rendimento, gestione del rischio e conservazione del capitale” fanno presente gli esperti di Invesco.

IL BISOGNO DI UN APPROCCIO DIVERSIFICATO


Nell'attuale contesto, generare un rendimento sostenibile è un'impresa particolarmente ardua. Con la pandemia molte aziende hanno tagliato i dividendi mentre gli investimenti a rischio più basso, come liquidità e titoli di Stato, continuano a offrire rendimenti deboli. “Queste sfide necessitano di un nuovo orientamento, poiché fare affidamento su liquidità o obbligazioni non permetterà di generare il rendimento necessario ai pensionati. In realtà, ciò significa che la maggior parte degli investitori ha bisogno di un approccio diversificato con azioni per la crescita del capitale, e liquidità o obbligazioni per coprire le necessità e tentare di limitare la volatilità all'interno del portafoglio” concludono i manager di Invesco.

Se vuoi saperne di più, iscriviti all’evento:
https://web.cvent.com/event/491d2806-2631-4c26-ad06-5722f6d3ce83/summary?locale=it-IT&tm=LWLMfxip7JOj8Du-S9Q93mw70gU3dTNHkdrwSNB9-y4&utm_campaign=it_2022_mar_income_eng&utm_source=pardot&utm_medium=ivz_eventEmail&utm_content=NextGen-Evento&utm_term=it
Trending