L'evento

Seconda giornata del Salone del Risparmio: i temi in primo piano

Tra le tematiche discusse al Salonde del Risparmio fintech, regolamentazione europea e Pepp. Domani giornata dedicata alla formazione con l'annullo del francobollo celebrativo

di Redazione 11 Maggio 2022 16:53
financialounge -  PEPP salone del risparmio 2022
financialounge -  PEPP salone del risparmio 2022

Fintech, Pepp e regolamentazione europea. Sono stati questi i temi principali della seconda giornata dell'edizione 2022 del Salone del Rispamio. Una seconda giornata ricca di conferenze ed eventi organizzati dagli asset manager presenti, che arriva dopo i 5.500 partecipanti di ieri, 10 maggio.

IMPATTI DELLE TECNOLOGIE DIGITALI


L'appuntamento “Digital asset: tra sperimentazione e regolamentazione” è stata l'occasione per un confronto tra regolatori e industria sui primi risultati raggiunti dal Comitato Digital Finance Assogestioni. Il Comitato è impegnato in un tavolo di lavoro finalizzato ad analizzare a livello di sistema finanziario e bancario gli impatti delle tecnologie DLT sul risparmio gestito per rappresentare, le possibili opzioni di intervento normativo attualmente in esame e le evoluzioni del settore alla luce del processo di digitalizzazione.

LE PAROLE DI PAOLO CIOCCA (CONSOB)


“Nella finanza digitale la sicurezza è un punto cruciale”, ha affermato Paolo Ciocca, Commissario CONSOB. “È stato raggiunto un accordo politico sul Regolamento DORA, importante per garantire la stabilità e l'integrità del sistema finanziario europeo e anche se i tempi sono lunghi occorre crederci. Immagino un ecosistema italiano che sappia far leva sui propri brand, sul luxury, il fashion, l’art e il food: un ecosistema che non sia solo finanziario. Per il regolatore è importante poter distinguere il lecito dall’illecito ed evitare il techwashing che sta avanzando”, ha concluso Ciocca.

LE PROSPETTIVE DEL PEPP


Spazio alla previdenza individuale, sempre nella mattinata della seconda giornata del Salone del Risparmio, con la conferenza “PEPP, il nuovo volto della previdenza individuale” che punta ad approfondire le caratteristiche di questi nuovi prodotti di matrice europea e capirne il possibile impatto sul nostro sistema previdenziale, grazie a una tavola rotonda con la partecipazione di Michele Siri dell’Università di Genova, Pierpaolo Marano dell’Università Cattolica di Milano e Michele Squeglia, professore associato della Statale di Milano.

RILANCIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE


Dalla tavola rotonda è emerso che i PEPP possono contribuire al rilancio della previdenza complementare in Italia, tema che non può più essere rinviato e che necessita di azioni concrete nell’immediato, anche per il completamento del mercato dei capitali. Anche il MEF ha individuato nei PEPP uno strumento per aiutare le nuove generazioni e i lavoratori autonomi ad avere una maggiore copertura previdenziale, ed è al lavoro per dare seguito allo schema di decreto già approvato in fase preliminare dal Consiglio dei Ministri, valutando possibili interventi migliorativi.

REGOLAMENTAZIONE EUROPEA


Infine, altro appuntamento da segnalare della seconda giornata del Salone è stata la conferenza “Il Risparmio Gestito tra Capital Market Union e Retail Investment Strategy” sul grande fermento che sta vivendo la regolamentazione finanziaria a Bruxelles, dove si lavora a diversi dossier in grado di produrre un impatto significativo per il mondo dei servizi finanziari e del risparmio gestito in particolare. Sui fronti più rilevanti per l'industria, spiccano il pacchetto Capital Markets Union e gli interventi in materia di strategia per il retail e a livello nazionale la pubblicazione da parte del MEF della consultazione del Libro Verde su “La competitività dei mercati finanziari italiani a supporto della crescita”, che va nella medesima direzione. Alessandra Atripaldi, DG FISMA, Deputy Director C.3 Securities Markets spiega l’evoluzione della normativa europea sulla previdenza individuale. A seguire una tavola rotonda moderata da Roberta D'Apice, Direttore Affari legali di Assogestioni.

GIORNATA CONCLUSIVA


Domani, giornata conclusiva del Salone del Risparmio 2022, spazio all'evento dedicato ai 75 anni di risparmio gestito nella Costituzione italiana. Una ricorrenza celebrata con la cerimonia di annullo del Francobollo dedicato all'industria del risparmio gestito ed emesso dal MiSE nell’ambito della Serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico”. Terza giornata che si chiuderà con una serie di appuntamenti dedicati alla formazione e all'orientamento, con la conferenza “ICU – Il tuo capitale umano”.
Trending