Asset allocation

Robeco: le azioni value potrebbero sovraperformare per oltre 5 anni

Arnout van Rijn, CIO Asia Pacifico di Robeco, ritiene che dopo un lungo dominio del growth si stia aprendo un nuovo ciclo, con l’Asia ben posizionata e anche l’Europa pronta alla rivincita dopo il dominio del Nasdaq

di Virgilio Chelli 31 Marzo 2022 19:00
financialounge -  Arnout van Rijn azionario Robeco value
financialounge -  Arnout van Rijn azionario Robeco value

Le future condizioni di mercato dovrebbero essere dominate dalle banche centrali che aumentano i tassi e rimuovono lo stimolo, in parte per contrastare l’inflazione mentre il mondo sta uscendo dalla pandemia, con la Fed che potrebbe alzare fino a cinque volte i tassi nel 2022. È un contesto che si adatta bene allo stile d'investimento Value, che ha sovraperformato i titoli Growth da quando si è iniziato ad intravedere un ritorno alla normalità. Nel sell-off di gennaio, causato dai timori sull'inflazione, i titoli Value hanno notevolmente sovraperformato gli omologhi Growth, poiché gli investitori si sono posizionati maggiormente su beni rifugio.

I PRECEDENTI DELLE BOLLE


Lo sottolinea in un commento Arnout van Rijn, CIO Asia Pacifico di Robeco, ricordando che il Value investing ha l’obiettivo finale di puntare su aziende sottovalutate prima tornino a livelli corretti. L’esperto di Robeco cita la bolla delle dot-com per sottolineare che lo stile Value tende generalmente a performare molto bene nei periodi traumatici, e il mercato di oggi ricorda la fase post bolla post-tech e anche la fase seguita alla Grande Crisi Finanziaria e quella coincisa con l'allarme Brexit. Più recentemente, il Value ha sovraperformato anche nelle fasi di uscita dalla pandemia.

RENDIMENTI INTERESSANTI PER CINQUE ANNI O PIÙ


Quindi, secondo l’esperto di Robeco, un approccio Value potrebbe generare rendimenti interessanti nei prossimi cinque anni o più. Nell’universo Growth, le valutazioni rimangono ancora molto elevate, mentre gli indici Value sembrano molto più attraenti sia su base relativa che assoluta. Il boom del Growth guidato dalla tecnologia potrebbe ora in una fase finale o addirittura finito, secondo van Rijn, mentre lungo tutto lo spettro delle capitalizzazioni di mercato il Value ha ancora ampi margini di crescita.

IL CASO DELL’ASIAN VALUE


In particolare l’Asian Value, dove le azioni sono a forte sconto e offrono quel profilo di duration breve adatto al contesto. L'Asia ha sottoperformato massicciamente il resto del mondo, in particolare nel 2021, con le azioni scambiate a circa 1,7 volte il book value rispetto alle 4,9 volte degli Stati Uniti, un divario mai così grande dai tempi della bolla tecnologica di fine anni '90.

EVITARE LA "VALUE TRAP"


Ma, avverte l’espero di Robeco, è importante evitare la "Value trap", azioni scambiate a valutazioni interessanti perché l'azienda in realtà non presenta grandi prospettive. Robeco si definisce investitore di Value con un futuro, e nei titoli che detiene cerca anche business momentum. L'Asia è anche la regione leader della filiera tecnologica e Robeco cerca aziende 'best-in-tech', con valutazioni interessanti che presentano capacità di determinazione dei prezzi e driver di crescita strutturale. La casa vede anche molte gemme nascoste nel segmento 'new energy' e nei mercati di frontiera della regione ASEAN, come Indonesia e Vietnam.

NUOVO REGIME IN EUROPA


In Europa i titoli Value hanno sottoperformato, ma Robeco vede una situazione che sta cambiando man mano che le banche centrali, compresa la Bce, iniziano ad adottare policy restrittive. Il value europeo secondo l’esperto di Robeco potrebbe venir visto come l'opposto del Nasdaq, che ha avuto una corsa fantastica negli ultimi sette anni. Ma gennaio 2022 ha mostrato una bella inversione di tendenza nei rendimenti assoluti, con una differenza di performance del 10% rispetto al Growth. Con i tassi in risalita da punti molto bassi, soprattutto in Europa, si potrebbe dire che siamo ora in un nuovo regime di investimento.
Trending