Il negoziato

La Russia inizia a ritirare soldati da Kiev e i mercati scattano subito al rialzo

Svolta nei colloqui con Mosca pronta a ridurre le attività militari. Alcune truppe avrebbero già iniziato il ritiro dalla capitale ucraina. Bene i titoli bancari: in Italia su Unicredit e Intesa. Giù il petrolio

di Fabrizio Arnhold 29 Marzo 2022 16:17
financialounge -  guerra negoziati petrolio Russia ucraina
financialounge -  guerra negoziati petrolio Russia ucraina

Svolta nei negoziati in Turchia per fermare la guerra. L’Ucraina è pronta ad accettare lo status di neutralità, ma sullo status della Crimea bisogna decidere “entro 15 anni”. Ai colloqui ha preso parte anche Abramovich, dopo il malore accusato nei giorni scorsi a seguito di un possibile tentativo di avvelenamento. Mosca: “Ridiciamo drasticamente le attività militari a Kiev e Chernihiv”. Le Borse europee in rialzo, apre in deciso progresso anche Wall Street.

STRAPPANO LE BANCHE, ARRETRANO I TITOLI DELLA DIFESA


Le Borse europee reagiscono positivamente alla possibilità di una tregua militare. A Milano il Ftse Mib dopo aver superato il +3%, segna +2,30%, il Dax di Francoforte +2,79%, il Cac 40 di Parigi +3,07%, l’Ibex 35 di Madrid +2,47% e il Ftse 100 di Londra +0,82%. Tra i titoli che stanno mettendo a segno i maggiori rialzi ci sono i bancari, con Intesa Sanpaolo (+6,7%), UniCredit (+7,52%), SocGen (+7,3%), ING (+5,1%) e Bbva (+7%). In calo, invece, quelli della difesa da Leonardo (-3,5% dopo uno stop in volatilità) alla francese Thales (-5%), passando per Bae Systems a Londra (-3,5%).

INIZIATO IL RITIRO DI SOLDATI VICINO KIEV


Secondo quanto riportato dalla Cnn, la Russia sta iniziando a ritirare le sue forze dalle vicinanze di Kiev. Secondo due funzionari statunitensi citati, i movimenti già osservati non sono un aggiustamento di breve termine, ma una mossa di lungo termine. Gli spiragli di pace fanno precipitare il prezzo il petrolio, con il Wti che al Nymex cede il 6,11% e torna sotto i 100 dollari al barile. In discesa anche il prezzo del grano e mais che, secondo Coldiretti, toccano i valori minimi dall’inizio della guerra.

APERTURA IN RIALZO PER WALL STREET


In verde anche i listini della Borsa di New York, che risentono seppure con minor slancio degli effetti dei colloqui a Istanbul. Appare ora possibile un incontro tra i due presidenti,  Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky.  Dopo i primi minuti di scambi, il Dow Jones sale di 388,37 punti (+1,11%), lo S&P 500 è in rialzo di 46,79 punti (+1,02%), il Nasdaq guadagna 181,91 punti (+1,27%).
Trending