Contatti

L’analisi

Kairos: “Andare oltre l’analisi dei multipli”

Massimo Trabattoni, Head of Italian Equity di Kairos, spiega come far fronte alla complessità del contesto attuale di mercato, segnato da inflazione, aumento dei tassi e tensioni geopolitiche

di Francesco Rapetti 23 Febbraio 2022 19:30
financialounge -  inflazione Kairos massimo trabattoni
financialounge -  inflazione Kairos massimo trabattoni

Massimo Trabattoni, Head of Italian Equity di Kairos, nella sua rubrica mensile “Italian Times” inizia con un focus su questo inizio di 2022 particolarmente complesso sia per i mercati azionari sia per quelli obbligazionari. Le preoccupazioni sull’inflazione restano, con i dati economici che mostrano un continuo aumento dei prezzi negli Stati Uniti ed in Europa, che hanno avuto come conseguenza quella di un aumento di acquisto di beni di prima necessità, soprattutto dall’energia. Come conseguenza di questi aumenti, le banche centrali, in primis la Fed, hanno annunciato i primi aumenti di tasso consistenti per il 2022.

LE INCERTEZZE GEOPOLITICHE


Aumentano tensioni geopolitiche legate all’intensificazione del conflitto nella regione del Donbass tra Russia e Ucraina. Le minacce russe di una possibile invasione su larga scala dell’intero territorio nazionale ucraino inevitabilmente potranno avere effetti destabilizzanti, nonostante l’Europa e gli USA tentino ancora la strada della diplomazia per arrivare ad una soluzione pacifica.

POLITICA INTERNA


Per quanto riguarda invece la politica interna, Trabattoni valuta positivamente "l’elezione del presidente della Repubblica Mattarella" che ha confermato la solidità del governo Draghi, scongiurando una ventilata fine anticipata del mandato. Questo contesto favorevole ha consentito al presidente del Consiglio, Mario Draghi, di completare le riforme strutturali annunciate e gli investimenti derivanti dal Pnrr.

UN MERCATO PRONTO A PENALIZZARE OGNI ERRORE


Trabattoni, per quanto riguarda la stagione dei reporting dei risultati 2021 delle società, parla di un mercato che si è dimostrato pronto a penalizzare pesantemente anche il più piccolo errore, in quanto raramente si sono palesati picchi al rialzo anche per coloro che hanno avuto una crescita. I settori che hanno riportato meglio nei reporting sono stati quello dei finanziari e dell’oil. "Aumentano i costi delle materie prime per tante società", continua nella sua analisi Trabattoni, mentre viene visto meno preoccupante nel contesto attuale l’aumento del costo del personale, che invece è già un tema rilevante nel mercato del lavoro americano.

L’ANALISI DI KAIROS


Per affrontare al meglio un mercato così volatile, meglio "guardare con rinnovata attenzione a quelle società del mondo re-opening che sono rimaste indietro nella price action negli ultimi mesi", conclude la sua analisi il gestore di Kairos che consiglia di “andare oltre la semplice analisi dei multipli, che ovviamente non riflette il valore delle società in un momento in cui, a causa dei bassi volumi, è difficile anche arrivare al break even”.
Trending