Strategie d'investimento

J.P. Morgan Asset Management quota due nuovi ETF azionari su Borsa Italiana

Entrambi classificati articolo 8 del regolamento SFDR, i due ETF permettono di avere un'esposizione sul mercato azionario cinese e su quello asiatico

di Redazione 22 Febbraio 2022 17:26
financialounge -  cina ETF J.P. Morgan Asset Management Olivier Paquier
financialounge -  cina ETF J.P. Morgan Asset Management Olivier Paquier

La gamma di ETF quotati su Borsa Italiana da J.P. Morgan Asset Management si amplia con due nuovi strumenti. Si tratta di JPM China A Research Enhanced Index Equity (ESG) UCITS ETF e JPM AC Asia Pacific ex Japan Research Enhanced Index Equity (ESG) UCITS ETF, entrambi classificati articolo 8 del regolamento SFDR e già quotati sul London Stock Exchange, Deutsche Börse Xetra e SIX. Il primo è un ETF azionario a gestione attiva a livello globale focalizzato sul mercato azionario onshore cinese (azioni di classe A), il secondo, invece, ha come benchmark l'indice MSCI AC Asia Pacific ex Japan.

30 ANNI DI ESPERIENZA


Ideati per generare ritorni relativi positivi con un rischio contenuto, gli ETF Equity REI di J.P. Morgan Asset Management sono ETF a gestione attiva concepiti per la parte core dei portafogli e rappresentano un'alternativa interessante agli investimenti passivi puri. Inoltre, la gamma può contare sui 30 anni di esperienza nelle strategie REI basate su ricerca proprietaria di J.P. Morgan Asset Management con un team di oltre 90 analisti che fornisce indicazioni specifiche sui titoli ai team di gestione del portafoglio.

APPROCCIO ATTIVO


L'approccio attivo riveste un'importanza rilevante soprattutto nelle azioni cinesi onshore (A-share) perché permette di ottenere un'esposizione ai trend sottostanti al potenziale di crescita di lungo termine. Inoltre, tale approccio consente di mitigare l'impatto dell'elevato turnover del mercato onshore cinese, che comprende i brevi periodi di esuberanza o di pessimismo degli investitori, grazie principalmente all’ottica di investimento a lungo termine.

ESPOSIZIONE ANCORA BASSA SULLA CINA


Commentando la quotazione del JPM China A Research Enhanced Index Equity (ESG) UCITS ETF, Olivier Paquier, Head of ETF Distribution EMEA di J.P. Morgan Asset Management, ha detto: "Nonostante la Cina sia una delle economie più grandi e in più rapida crescita del mondo, l'esposizione degli investitori alle azioni cinesi onshore rimane relativamente bassa. Considerando che in media l'esposizione totale sul mercato azionario cinese di un investitore internazionale è attualmente pari al 4,6% del patrimonio complessivo e che gran parte di questa esposizione avviene tramite investimenti su azioni cinesi offshore in strategie azionarie dei mercati emergenti il nuovo ETF Equity REI di J.P. Morgan Asset Management può aiutare gli investitori a bilanciare il peso delle azioni cinesi nei propri portafogli".

MERCATO ASIATICO


Oltre al lancio del primo ETF azionario attivo focalizzato sul mercato cinese onshore, J.P. Morgan Asset Management quota su Borsa Italiana anche di un altro ETF a gestione attiva: JPM AC Asia Pacific ex Japan Research Enhanced Index Equity (ESG) UCITS ETF che ha come benchmark l'indice MSCI AC Asia Pacific ex Japan. "La nostra gamma di ETF azionari a gestione attiva è stata progettata per offrire agli investitori una soluzione efficace in termini di costi, in grado di combinare la selezione attiva dei titoli con la replica passiva all'indice, all'interno di un solido quadro ESG, rendendoli un'opzione interessante per gli investitori alla ricerca di ritorni reltivi incrementali sulla loro esposizione azionaria, con un basso rischio attivo. Questi ETF sono strumenti efficienti e flessibili che aiuteranno i nostri clienti a strutturare i portafogli core esistenti, ad aggiungere diversificazione o a implementare posizioni tattiche", ha concluso Paquier.
Trending