La giornata sui mercati

Prosegue il rialzo delle Borse

L'impegno del governo cinese a sostegno dell'economia e Omicron meno grave del previsto spingono in verde i listini europei, ma restano le tensioni tra Cina e Usa dopo il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi di Pechino

di Antonio Cardarelli 7 Dicembre 2021 - 8:19
financialounge - news
financialounge - news

Partenza positiva per Piazza Affari e per le altre Borse europee. Il Ftse Mib apre con un rialzo di poco inferiore al punto percentuale. A Milano osservati speciali Stellantis (+1,3%), che ha svelato la strategia software con l'obiettivo di raggiungere 20 miliardi di ricavi entro il 2030, e Tim dopo la scelta degli advisor per valutare l'offerta Kkr (Goldman Sachs e LionTree).

L'IMPEGNO DI XI


La variante Omicron sembra fare meno paura, anche se l'esperto Usa Anthony Fauci ha dichiarato che è ancora troppo presto per giudicarla meno pericolosa rispetto alle altre. Nel frattempo i mercati asiatici fanno registrare sedute in rialzo, grazie soprattutto all'impegno del governo cinese a sostegno della crescita economica. Il presidente Xi Jinping ha assicurato che lo stato sosterrà il settore immobiliare, scosso ancora dai nuovi problemi di Evergrande. Sempre in Cina, la banca centrale ha tagliato di mezzo punto percentuale il tasso di riserva obbligatoria per le banche, misura che dovrebbe favorire il finanziamento delle imprese in difficoltà.

ASIA IN RIALZO


La Borsa di Tokyo ha chiuso con il miglior rialzo da oltre un mese. L'indice Nikkei è rimbalzato dell'1,89% a 28.455,60 punti (+528 punti), la migliore sessione dal primo novembre. Bene anche l'Hang Seng di Hong Kong (+2,7%) mentre Shanghai chiude poco sopra la parità (+0,16%). A livello geopolitico i mercati seguono con attenzione le tensioni tra Usa e Cina, con i primi che hanno confermato il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali di Pechino per le violazioni dei diritti umani da parte della Cina. Attesa anche per l'esito della telefonata tra Biden e Putin, i due presidente parleranno soprattutto della delicata situazione in Ucraina.

WALL STREET POSITIVA


In attesa di nuove indicazioni sul tapering da parte della Federal Reserve, i futures di Wall Street continuano a viaggiare in territorio positivo dopo i forti guadagni registrati nella seduta di ieri. Nel frattempo i rendimenti dei T-Bond sono tornati a salire leggermente a quota 1,43%. Sul fronte dati macro, a ottobre la produzione industriale tedesca è aumentata del 2,8% congiunturale, in base all'indice destagionalizzato, ed è diminuita dello 0,6% su anno, secondo i dati provvisori diffusi dall'Ufficio di statistica Destatis.

Petrolio in rialzo, con il greggio a 70,8 dollari al barile (+1,9%) e il Brent a 74,3 dollari al barile (+1,7%). Oro stabile a quota 1.782 dollari l'oncia, Bitcoin in recupero (+5%) poco sotto i 51mila dollari.
Trending