View positiva

Secondo questo autorevole manager le azioni Tesla sono ancora a buon mercato

Gary Black, ex Goldman Sachs e Janus Henderson, è convinto che il titolo Tesla abbia ancora molta strada da fare

di Redazione 2 Dicembre 2021 11:17
financialounge -  auto elettriche Gary Black Tesla
financialounge -  auto elettriche Gary Black Tesla

Nonostante il terreno perso nell'ultimo mese (-11%) il valore delle azioni Tesla, nell'ultimo anno, è praticamente raddoppiato. Oggi il titolo vale 1.095 dollari, e con una capitalizzazione di circa 1.100 miliardi di dollari la società di Elon Musk è di gran lunga la casa automobilistica più preziosa al mondo. Ma secondo un autorevole manager il prezzo delle azioni Tesla è tutt'altro che in area bolla. Anzi, è ancora a buon mercato per gli investitori.

I NUMERI


A sostenerlo è Gary Black, co-creatore del Future Fund Active ETF, il cui portafoglio è composto attualmente dal 10% di azioni Tesla, con un passato in Goldman Sachs da investments chief e come CEO in Janus Henderson mutual fund. In un'intervista rilasciata lo scorso 30 novembre, Black ha sostenuto che per un investitore di lungo termine le azioni Tesla sono ancora un affare. Se si guarda ai numeri la realtà sembra diversa: nel 2020 il titolo è cresciuto del 743% e secondo gli analisti di FactSet Tesla scambia a 136 volte gli utili per azione stimati per il 2022, pari a 8,43 dollari.

CONCORRENZA


Al di là dei numeri, la preoccupazione del mercato riguarda la capacità di Tesla di reggere l'urto delle case automobilistiche tradizionali che si stanno lanciando con forza nel promettente mercato delle vetture elettriche. Secondo Black, questa situazione ricorda molto quella di Amazon qualche anno fa. Anche lì i dubbi erano sulla tenuta del colosso e-commerce rispetto al ritorno dei grandi del commercio tradizionale. E come nel caso di Amazon, secondo Black, anche Tesla ha le carte in regola per reggere.

QUOTE DI MERCATO


Attualmente Tesla, che nei primi sei mesi del 2021 ha venduto 386mila vetture, detiene una quota di mercato del 19,3% sul totale dei veicoli elettrici venduti nel mondo. L'ottimismo di Black deriva soprattutto dal fatto che la "torta" del mercato elettrico diventerà sempre più grande, rendendo così le preoccupazioni per la concorrenza meno pressanti. Inoltre, la produzione di Tesla aumenterà sensibilmente una volta superati i colli di bottiglia della supply chain.

INVESTIMENTI PUBBLICI


Andando oltre i numeri, Gary Black ricorda come la concorrenza abbia recuperato terreno sulla durata delle batterie. Ma al momento Tesla conserva un discreto vantaggio dal punto di vista della tecnologia e delle stazioni di ricarica disponibili. Infine, a sostegno dell'espansione del mercato dei veicoli elettrici, e quindi di Tesla, c'è l'impegno dei governi nella transizione energetica con un importante pacchetto di sgravi fiscali all'esame del Congresso Usa.
Trending