Momento difficile

L'aumento di capitale affossa il titolo Juve (-8%)

Giornata nera per la Juventus in Borsa dopo il via libera all'aumento da 400 milioni di euro con uno sconto del 35%

di Redazione 23 Novembre 2021 11:12
financialounge -  exor Juventus Piazza Affari
financialounge -  exor Juventus Piazza Affari

Nel giorno in cui la Juventus va a Londra per giocarsi il primo posto del girone di Champions League contro i campioni d'Europa del Chelsea, da Piazza Affari arrivano brutte notizie per la squadra bianconera. In seguito all'aumento di capitale da 400 milioni di euro, il titolo della Juventus ha perso, nella mattinata di oggi, circa il 7% dopo aver toccato una perdita del 9%.

L'AUMENTO DI CAPITALE


Il valore del titolo ha toccato quota 0,62 euro per azione, un livello che non si vedeva da marzo 2020, quando la pandemia era appena esplosa. A determinare le vendite è stato il via libera del consiglio di amministrazione alle condizioni definitive per l'aumento di capitale da 400 milioni di euro. Condizioni che prevedono uno sconto del 35,32% circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (Terp) rispetto al prezzo di chiusura di ieri (0,6805 euro).

VOLUMI ELEVATI


I volumi di scambio sono stati finora molto elevati. Sono passati di mano 6,75 milioni di pezzi e la capitalizzazione è scesa a circa 830 milioni di euro. I nuovi titoli saranno offerti in opzione agli attuali azionisti con un rapporto di nove azioni ogni dieci possedute al prezzo di sottoscrizione di 0,334 euro per azione (0,01 euro a capitale sociale e 0,324 euro a sovrapprezzo).

L'IMPEGNO DI EXOR


La Juventus ha già reso noto che, come avvenuto in passato, il socio di maggioranza Exor (famiglia Agnelli) si è impegnato a sottoscrivere la quota di aumento di propria pertinenza, pari al 63,8%, per un valore complessivo di circa 255 milioni di euro. Lo scorso agosto la stessa Exor ha effettuato a favore della società un versamento in conto futuro aumento di capitale per un ammontare pari a 75 milioni di euro.
Trending