Borse europee caute in attesa del rapporto sul mercato del lavoro Usa

La giornata sui mercati
di Fabrizio Arnhold 2 Luglio 2021 - 9:14

Avvio sopra la parità per i listini del Vecchio Continente, con il petrolio che nonostante lo stallo Opec+ tiene quota 75 dollari al barile. A Piazza Affari i titoli bancari sotto i riflettori

L’ultima giornata della settimana si apre in rialzo sulle Borse europee che attendono la pubblicazione del rapporto sul mercato del lavoro Usa. A Milano il Ftse Mib apre a +0,37%, il Dax di Francoforte a +0,47%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,23%, il Cac40 di Parigi a +0,30% e il Ftse 100 di Londra a +0,27%. La Borsa di Tokyo interrompe la sfilza di ribassi, archiviando la seduta in positivo, con l’indice Nikkei a +0,27%.

TIENE IN PETROLIO ASPETTANDO L’OPEC+

Ieri i Paesi Opec+ non sono riusciti a raggiungere un accordo per l’aumento della produzione, ma il prezzo del greggio viaggi sui massimi dal 2014, restando sopra i 75 dollari al barile. Lo stallo, quindi, nonostante un lieve calo del prezzo, non ha inciso in maniera significativa sulla quotazione del petrolio.

ASIA A RILENTO

Le piazze asiatiche hanno chiuso deboli, rallentate dalla Cina, in calo nel giorno seguente la celebrazione del centenario del Partito comunista e dopo il discorso del presidente Xi Jinping. In Europa, alle 14.30 è previsto il discorso della presidente della Bce, Christine Lagarde. Mentre negli Stati Uniti resta alta l’attenzione degli investitori per un eventuale stretta della politica monetaria della Fed, se i dati Usa confermassero una solida ripresa dell’economia.

A PIAZZA AFFARI FOCUS SULLE BANCHE

Sotto i riflettori oggi a Piazza Affari i titoli bancari, dopo che ieri la Bce ha aperto al ritorno del dividendo, a partire dalla fine del terzo trimestre. L’attenzione degli investitori sarà anche per Stm (-0,08%), dopo l’inizio del programma di buyback da 1 miliardo, e Mediaset (+3,34%) che potrebbe muoversi nel mercato M&A. Lo spread apre poco mosso a 101 punti base.

Financialounge - Telegram