Crescita record cinese, un’occasione da cogliere

Scelta strategica
di Redazione 20 Aprile 2021 - 15:53

Il +18,3% registrato nel primo trimestre ha confermato l’ottimo stato di salute dell’economia della Cina. Euromobiliare AM SGR già dallo scorso anno ha messo a disposizione degli investitori una soluzione d’investimento che punta ad investire nell’innovazione cinese

Dopo la pausa provocata dalla pandemia, la locomotiva cinese ha ricominciato a correre più veloce di prima. Unica economia a chiudere il 2020 con il Pil in espansione (+2,3%), la Cina è entrata di slancio nel 2021 con il Pil del primo trimestre in crescita del 18,3%. Per dirla con le parole dell’ex vicedirettore del Fondo Monetario Internazionale Zhu Min, la Cina si trova “un trimestre avanti agli altri nella ripresa economica globale”.

VERSO IL SORPASSO SUGLI USA

Dall’ingresso nell’Organizzazione mondiale del commercio (Wto) nel 2011, l’economia della Cina è cresciuta in modo costante e sempre più sostenuto, mettendo a segno un rialzo inimmaginabile. Non a caso, secondo molti economisti, lo storico sorpasso del Pil cinese su quello americano è solo questione di tempo, e la pandemia, da cui la Cina è uscita prima degli altri Paesi, secondo i calcoli del Centre for Economics and Business Research, potrebbe aver anticipato il sorpasso al 2028.

RIPRESA DEI CONSUMI E TECNOLOGIA

Nell’ultima relazione al Congresso nazionale del Popolo il premier Li Keqian ha dichiarato che il Pil cinese potrebbe crescere di oltre il 6% nel 2021. Una stima ritenuta prudente dal Fondo monetario internazionale, che pochi giorni fa ha ritoccato le previsioni di crescita della Cina a +8,4% nel 2021 e +5,6% nel 2022 (lo stesso Fmi prevede una crescita Usa compresa tra il 5,1% e il 6,4% nel 2021). A spingere il poderoso aumento del Pil della Cina è stato l’incremento della domanda di beni di consumo, oltre alle misure straordinarie di sostegno fiscale e monetario. Nonostante la scarsa efficacia del vaccino Sinovac, l’attività economica del Paese è ormai tornata ai livelli pre-Covid grazie principalmente alle severissime misure restrittive messe in atto. La Cina, dunque, sembra aver superato brillantemente la pandemia ed è tornata a crescere a ritmi superiori ai livelli pre-pandemici e le prospettive più promettenti arrivano dall’innovazione tecnologica, campo che vede la Cina sfidare gli Usa per il primato mondiale.

LA PROPOSTA DI EUROMOBILIARE SGR

La crescita dell’economia cinese nel primo trimestre 2021 conferma l’intuizione di Euromobiliare SGR, che da tempo guarda alla Cina come area di investimento di grande interesse. Un’attenzione sfociata nel lancio, lo scorso anno, del fondo comune di investimento Euromobiliare Fidelity China Evolution, e più recentemente con Euromobiliare Fidelity China Evolution Atto II, in collaborazione con l’asset manager Fidelity International, di cui si è appena concluso il collocamento. “Questi prodotti – spiegano gli esperti di Euromobiliare SGR – sono dedicati all’investimento nelle aziende più innovative quotate sulle borse di Hong Kong, Shanghai e Shenzhen, quindi con un focus particolare su aziende dei settori IT, Healthcare e Consumer”.

Financialounge - Telegram