Trimestrali a Wall Street: BlackRock, Bank of America e Citigroup battono le stime

Pubblicati i risultati
di Antonio Cardarelli 15 Aprile 2021 - 15:19

I big della finanza continuano a brillare nei conti del primo trimestre 2021. BlackRock supera i 9.000 miliardi di dollari di masse gestite, in crescita utile e ricavi rispetto a dodici mesi fa

Prosegue la pubblicazione dei conti trimestrali dei big della finanza a Wall Street. Dopo Goldman Sachs, JP Morgan e Wells Fargo, oggi è toccato a BlackRock, Bank of America (BofA) e Citigroup. Tutti e tre hanno battuto le attese degli analisti, a riprova del grande ritorno dei titoli finanziari dopo le difficoltà dei mesi scorsi.

BLACKROCK

BlackRock ha visto salire i profitti del 49% nel primo trimestre oltre a raggiungere masse in gestione record sopra quota 9.000 miliardi di dollari. In crescita anche l’utile netto (1,2 miliardi di dollari) con un utile per azione (EPS) di 7,7 dollari contro stime di 7,64 dollari. I ricavi sono saliti del 19% a 4,398 miliardi rispetto allo stesso periodo dello stesso anno. Nel trimestre gli afflussi netti di capitale sono stati pari a 172 miliardi, “il quarto trimestre di fila con afflussi superiori a 100 miliardi”, come ha detto l’amministratore delegato Laurence Fink, sottolineando che “un profondo senso di responsabilità ha determinato nel tempo investimenti significativi, posizionandoci per generare risultati solidi per tutti i nostri stakeholder”. Nel premarket il titolo guadagna poco più dell’1%.

BANK OF AMERICA

Conti soddisfacenti, nei primi tre mesi del 2021, anche per Bank of America che ha chiuso il trimestre con con utile e ricavi al di sopra delle aspettative, grazie in particolare alla solida crescita delle attività sui mercati di capitale e alla riduzione del costo del credito. Nei tre mesi BofA ha messo a segno profitti netti per 8,1 miliardi di dollari, 0,86 dollari per azione, il 102% in più rispetto ai 4 miliardi, 0,40 dollari per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso. I ricavi sono cresciuti dello 0,2% a 22,8 miliardi. Le previsioni erano per 21,8 miliardi di euro di ricavi totali con EPS a 0,64 dollari. “Abbiamo ottenuto risultati eccezionali: depositi, flussi di investimenti, fatturato dell’investment banking, utenti digitali ed engagement dei clienti tutti a livelli record o quasi”, ha detto l’amministratore delegato di BofA Brian Moynihan. Prima dell’apertura di Wall Street il titolo guadagna mezzo punto percentuale.

CITIGROUP

Ultimo big della finanza a pubblicare i conti oggi, Citigroup ha triplicato i profitti grazie soprattutto all’andamento delle attività di investment banking e alla riduzione degli accantonamenti contro future perdite. Citigroup nei primi tre mesi dell’anno ha riportato profitti per 7,942 miliardi di dollari, 3,62 dollari per azione, contro i 2,536 miliardi, 1,06 dollari per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso. I ricavi sono scesi del 7% a 19,327 miliardi. Gli analisti attendevano profitti per 2,6 dollari per azione con un giro d’affari di 18,8 miliardi. Nel premarket il titolo è in crescita del 2,7%.

Financialounge - Telegram