Una strategia di investimento che mette l’uomo al centro del mondo

Istruzione, esperienze e bisogni
di Leo Campagna 12 Aprile 2021 - 19:00

Il focus del fondo Pictet-Human di Pictet Asset Management è sulla domanda crescente di istruzione, sulla sfera legata ai bisogni familiari e sulla strutturale domanda di intrattenimento e di esperienze

Uno degli effetti più dirompenti che ha portato con sé la pandemia è stata la riscoperta dell’uomo e dei suoi bisogni più intimi. Si cerca sempre più di esternalizzare le attività quotidiane e l’assistenza per le nostre famiglie e per noi stessi, per liberare il bene più prezioso, il tempo, e i servizi che ci aiutano a godercelo.

CONCENTRARSI SULLA TUTELA DELL’AMBIENTE

“È necessario dedicare più spazio agli aspetti sociali, per concentrarsi sulla tutela dell’ambiente. In quest’ambito c’è tutto un mondo di temi d’investimento che Pictet AM ha al momento diviso in tre grandi filoni: la domanda crescente di istruzione, la sfera legata ai bisogni familiari e all’accudimento delle persone care e la domanda strutturale di intrattenimento e di esperienze che avrà un’accelerazione quando le restrizioni verranno tolte”, fa sapere Paolo Paschetta, Country Head Italia di Pictet Asset Management.

DUE MEGATREND

Sul fonte degli investimenti legati alla sfera sociale, secondo Paschetta, saranno due i megatrend destinati a crescere esponenzialmente nel prossimo futuro. In primis tutti i temi riconducibili a servizi sociali quali istruzione, formazione professionale e assistenza agli anziani e alla gestione del crescente malessere sociale. In secondo luogo la experience economy, in cui gli acquisti legati alle esperienze (il denaro speso per fare) vengono preferiti agli acquisti materiali (il denaro speso per avere) dl momento che forniscono una felicità maggiore.

IL BOOM DELL’EDTECH

Molto interessante anche il filone d’investimento legato all’istruzione (online e dal vivo, primaria e lavorativa) e alla vita professionale. “L’EdTech (le applicazioni tecnologiche per l’educazione), offre una maggiore personalizzazione dei contenuti attraverso piattaforme digitali dotate di intelligenza artificiale, e presenta il beneficio, a livello sociale, di dare accesso all’apprendimento e alle informazioni a strati di popolazione sempre maggiori e a costi più bassi”, spiega il manager di Pictet AM. Le stime parlano di un mercato globale dell’istruzione che varrà 10mila miliardi di dollari entro il 2030, con una crescita annua del 4,5% e pari al 6% del Pil mondiale (Fonte: HolonIQ, Education in 2030; EdtechX report): l’EdTech, in particolare, crescerà del 15% all’anno, fino a 368 miliardi di dollari nel 2025 (Fonte: EdtechX, IBIS Capital Cairneagle Associates).

FOCUS SULLA VITA FAMILIARE E SULLA CURA DELL’ALTRO

Un altro grande filone di investimento emerso è legato alla vita familiare e al prendersi cura dell’altro. “Sempre più spesso, si è costretti ad affidarsi a servizi esterni di cura di bambini e anziani. La maggiore solitudine e l’incremento dei problemi anche di salute mentale causati dai lockdown hanno spinto le richieste di servizi per case di riposo, cure per la fertilità, cura degli animali, e piattaforme di incontro che facilitano la ricerca di un partner”, argomenta il manager di Pictet AM.

L’EXPERIENCE ECONOMY

L’ultimo grande ambito di investimento guarda alla fine delle restrizioni e delle limitazioni che spingerà la domanda d’intrattenimento con i viaggi, il bere, il mangiare e le esperienze culturali. “Un segmento che abbraccia anche attività virate negli ultimi anni su piattaforme digitali, come ad esempio Walt Disney, divenuta una società di intrattenimento a 360 gradi, con reti multimediali, studi cinematografici, esperienze nei parchi a tema, intrattenimento dal vivo e online”, specifica Paschetta.

IL FONDO PICTET-HUMAN DI PICTET ASSET MANAGEMENT

Il fondo Pictet-Human di Pictet AM, lanciato in Italia a inizio anno, si propone di cavalcare il trend legato al tema del sociale, focalizzandosi sull’uomo: dal percorso professionale all’istruzione, dalla formazione alla vita familiare, fino a toccare la socialità. Il portafoglio evidenzia un impatto sociale positivo, soprattutto nell’ambito dell’istruzione e della sanità, come misurato dall’esposizione ai Sustainable Development Goals (SDG) dell’ONU numero 3 (“Salute e Benessere”) e 4 (“Istruzione di Qualità”). “I pilastri dell’universo di investimento sono quei settori in grado di rappresentare le radici del cambiamento nella nostra società: il focus del fondo è sui titoli sottorappresentati, ma con un enorme potenziale”, conclude il Country Head Italia di Pictet Asset Management.

Per approfondimenti su investimenti e strategie a cura di Pictet Asset Management è possibile visitare il sito corporate e il blog di cultura finanziaria Pictet per Te.

Financialounge - Telegram