Valutata 7 miliardi

Deliveroo si quoterà sulla Borsa di Londra

La società di food delivery è pronta a fare il suo ingresso sui mercati azionari della capitale britannica, superata da Amsterdam per numero di scambi

di Matia Venini 4 Marzo 2021 12:53
financialounge -  Amazon Borsa di Londra Deliveroo food delivery IPO londra pandemia quotazione in Borsa
financialounge -  Amazon Borsa di Londra Deliveroo food delivery IPO londra pandemia quotazione in Borsa

Deliveroo è pronta a quotarsi in Borsa. Lo ha annunciato giovedì la stessa società di food delivery, che per la sua IPO ha scelto la piazza di Londra. L’azienda ha dichiarato che per i primi tre anni adotterà una struttura azionaria a doppia classe, come permesso da una recente riforma del regime di quotazione britannico, per dare al fondatore e CEO Will Shu maggiori diritti di voto.

DALLE STELLE ALLE STALLE


Un risultato sorprendente, se si considera che nel 2020 Deliveroo era sull’orlo del fallimento. Nel corso dell’anno, la società è riuscita a rialzarsi grazie soprattutto al sostegno di Amazon, che ha investito quasi 600 milioni di dollari nell'attività, e al boom vissuto dal food delivery durante i periodi più duri della pandemia. Lo scorso gennaio poi l’azienda ha raccolto 180 milioni di dollari di nuovi finanziamenti, raggiungendo una valutazione di sette miliardi.

UNA NUOVA SPERANZA PER LONDRA


La notizia è sicuramente positiva per Londra, che, dopo l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, a febbraio ha perso il titolo di capitale del trading europeo in favore di Amsterdam. “Deliveroo è nata a Londra”, ha spiegato il CEO Will Shu. “Qui ho fondato l’azienda e consegnato il nostro primo ordine. Londra è un ottimo posto dove vivere, lavorare, fare affari e mangiare. Ecco perché sono orgoglioso ed entusiasta di poter presentare l’offerta pubblica qui”.

QUOTAZIONE ENTRO IL 2021


“Deliveroo ha creato migliaia di posti di lavoro ed è una vera storia di successo della tecnologia britannica”, ha aggiunto Rishi Sunak, ministro delle finanze inglese. “È una grande notizia che la prossima fase della loro crescita sarà sui mercati pubblici del Regno Unito”. La società di food delivery non ha rivelato ancora nessuna cifra riguardante l’offerta pubblica iniziale, che dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno.
Trending