Salvare il turismo

UE, in arrivo il Digital Green Pass per tornare a viaggiare e salvare il turismo

Il passaporto vaccinale permetterà ai cittadini di tornare a muoversi gradualmente tra i paesi dell’Ue consentendo così al settore turistico di ripartire

di Stefania Scordio 2 Marzo 2021 - 16:37
Lo ha annunciato Ursula von der Leyen sui suoi profili social: la Commissione Europea sta lavorando ad una proposta legislativa che prevede l’istituzione del Digital Green Pass, il passaporto vaccinale dell’Unione Europea che consentirà la circolazione delle persone in totale sicurezza e privacy

SPOSTAMENTI TRA FRONTIERE

Eric Mamer, portavoce della presidente Von der Leyen, ha precisato che “il pass riguarderà lo spostamento tra una frontiera e un’altra, ma non quanto potrà essere fatto col pass all’interno dello Stato membro”. Il viaggiatore dunque potrà recarsi in un altro paese ma sempre nel rispetto delle misure e delle restrizioni nazionali.

SALVARE IL TURISMO

Uno degli obiettivi del passaporto vaccinale è quello di rimettere in moto il settore del turismo in vista della stagione estiva. Nel 2020, secondo Confturismo, sono state registrate perdite per oltre 100 miliardi di euro con 65 milioni di presenze in meno nel nostro paese. Per questo, un pass che consenta di viaggiare potrebbe ridurre i timori sulle prospettive della stagione 2021.

ACCELERARE I TEMPI

Secondo quanto detto dal vicepresidente della Commissione Margaritis Schinas la proposta sarà presentata il 17 marzo:  “Per tempi straordinari servono strumenti straordinari e dobbiamo essere sicuri che l’Ue presidi. Sarà una proposta legislativa, non un optional, ma avrà il valore di uno strumento legale sulla base dei Trattati per il libero movimento”.
Trending