Utile per 31,1 milioni nel 2020, illimity conferma le prospettive di crescita

Roe di 5,5%
di Fabrizio Arnhold 11 Febbraio 2021 - 10:31

La banca ha rispettato le guidance date a metà anno con un Roe di circa 5,5% già nel primo anno completo di attività. Passera: “Mai interrotto percorso di sviluppo”

Prospettive confermate. Nonostante la pandemia, illimity ha rispettato le guidance date a metà anno e ha chiuso il 2020 con un utile netto di 31,1 milioni di euro, contro la perdita per 16,1 milioni nel 2019, con un Roe di circa 5,5% già nel primo anno completo di attività della banca.

PIÙ INVESTIMENTI

Ai risultati positivi hanno contribuito la dinamica positiva dei crediti netti verso la clientela e gli investimenti, aumentati a 2,2 miliardi di euro (+35% rispetto a fine 2019). Tutte le linee di business hanno contribuito all’aumento dei volumi: i crediti netti della divisione Sme sono saliti del 55% a 817 milioni, i volumi della divisione Dcis sono cresciuti del 30% a 1,308 miliardi, con una spinta nella parte finale dell’anno.

LA RACCOLTA RAGGIUNGE 2,4 MILIARDI

Netto balzo in avanti della raccolta diretta da clientela retail e corporate della banca che ha raggiunto circa 2,4 miliardi di euro (+44%). Gli attivi sono stati pari a 4,1 miliardi, rispetto ai 3 miliardi del 2019, inclusa liquidità per 980 milioni. Alla luce dei dati del 2020, illimity ha confermato le prospettive di crescita di volumi e profitto nel 2021.

“GUIDANCE RISPETTATA”

“illimity ha pienamente rispettato la propria guidance di risultati per l’anno, garantendo agli azionisti un ritorno sul capitale del 5,5%, pur nel contesto economico sfidante della pandemia. In tale difficile contesto, la banca non ha mai interrotto il suo percorso di sviluppo, investendo anche in nuove iniziative strategiche i cui positivi effetti saranno visibili negli anni a venire”, ha detto il ceo Corrado Passera.

Financialounge - Telegram