Tutti i bonus in arrivo nel 2021

In manovra
di Matia Venini 23 Dicembre 2020 - 11:34

Dall’incentivo per gli occhiali a quello per il soffione della doccia, sono tante le misure previste dalla manovra ora all’esame delle Camere

Dopo aver ottenuto il via libera dalla Commissione Bilancio, la manovra economica del 2021 da 40 miliardi di euro deve passare ora al vaglio delle Camere, per essere approvata entro il 31 dicembre. Al suo interno, insieme alla nuova cassa integrazione per i lavoratori autonomi, il rinvio della sugar tax al 2022 e le assunzioni previste per il piano vaccini, ci sono anche una serie di bonus dal valore complessivo di 5 miliardi di euro.

BONUS OCCHIALI

I bonus non saranno accessibili a tutti i cittadini. La scriminante sarà ancora una volta, per la maggior parte degli incentivi, il reddito Isee. Ad esempio, per il nuovo “fondo tutela vista”, comunemente noto come “bonus occhiali”, sono stati stanziati 5 milioni di euro per i prossimi tre anni, accessibili alle famiglie con un Isee inferiore ai 10mila euro, che potranno richiedere un voucher da 50 euro una tantum come contributo all’acquisto di occhiali e lenti a contatto.

BONUS CELLULARE E TV

Per le famiglie con un reddito Isee fino a 20mila euro sono previsti due bonus. Il primo riguarda la possibilità di ricevere un cellulare o un altro dispositivo elettronico in comodato d’uso con incluso un abbonamento a Internet e a due quotidiani ed è riservato a un solo soggetto per nucleo famigliare, a condizione che non sia già titolare di un contratto telefonico o di dati. Il secondo prevede invece un contributo di 50 euro per l’acquisto di una televisione di nuova generazione, con un fondo da 150 milioni introdotto già dalla manovra dello scorso anno e rinforzato con ulteriori 100 milioni.

INCENTIVI PER LA RISTRUTTURAZIONE

Previsti diversi incentivi anche per quanto riguarda gli interventi di ristrutturazione della casa. In primo luogo con ogni probabilità verrà prolungato fino a giugno 2022 il superbonus, che potrebbe essere esteso addirittura fino al mese di dicembre in caso di lavori in corso. Inoltre dovrebbe essere rialzato da 10mila a 16mila euro il fondo del “bonus mobili”, per cui è prevista una detrazione del 50% in dieci anni per mobili ed elettrodomestici acquistati contestualmente a un lavoro di ristrutturazione.

BONUS DOCCIA

Altri 20 milioni infine sono stati riservati per il cosiddetto “bonus rubinetti”, o “bonus doccia”, grazie al quale si potrà avere accesso a mille euro da utilizzare entro il 31 dicembre 2021 per le spese di sostituzione di sanitari, rubinetti e soffioni doccia. Alla cifra riservata all’incentivo è prevista l’aggiunta di un credito d’imposta al 50% per l’acquisto di sistemi di filtraggio dell’acqua potabile, fino a mille euro per ogni unità immobiliare o esercizio commerciale e fino a 5mila euro per gli esercizi pubblici, con un tetto di spesa complessivo di 5 milioni per 2021 e 2022. La misura è riservata a privati, imprese, enti del Terzo settore e quelli religiosi civilmente riconosciuti.

CARGO BIKE

Dopo il “bonus bici e monopattini”, introdotto dal decreto Rilancio, la nuova manovra dovrebbe portare anche un contributo dedicato alle cargo bike, munite di un cesto o un cassone molto grande per trasportare oggetti pesanti e ingombranti: credito d’imposta fino al 30% e a un massimo di duemila euro per l’acquisto.

Financialounge - Telegram

Read more: