Sanzione di 10 milioni ad Apple per pubblicità ingannevole sugli iPhone

Il provvedimento
di Matia Venini 30 Novembre 2020 - 9:54

Secondo l’Antitrust nei messaggi promozionali la società avrebbe omesso le condizioni in cui gli smartphone possono resistere ai liquidi

Apple dovrà pagare 10 milioni di euro di multa per pubblicità ingannevole. Lo ha stabilito l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato, che ha sanzionato Apple Distribution International e Apple Italia s.r.l. per due distinte pratiche commerciali scorrette.

LA RESISTENZA ALL’ACQUA

La prima riguarda la diffusione di messaggi promozionali di otto modelli di iPhone (8, 8 Plus, XR, XS, XS Max, 11, 11pro e 11 pro Max) in cui veniva esaltata la resistenza all’acqua per una profondità massima variabile tra 4 metri e 1 metro a seconda dei modelli e fino a 30 minuti. Secondo l’autorità però durante la pubblicità non veniva chiarito che la caratteristica è riscontrabile solo in presenza di specifiche condizioni, che non sono quelle normali con cui i dispositivi vengono usati dai consumatori.

IL DISCLAIMER

Visto il risalto che Apple ha dato alla capacità di resistenza all’acqua degli iPhone, l’Antitrust ha deciso di sanzionare anche il disclaimer “La garanzia non copre i danni provocati da liquidi”, inserito nella pubblicità, ritenuto ingannevole per i consumatori. Secondo l’Autorità il messaggio non chiariva a quale tipo di garanzia si stesse riferendo, se convenzionale o legale, e non contestualizzava in maniera adeguata le condizioni e le limitazioni di resistenza all’acqua degli smartphone.

RIFIUTO DI ASSISTENZA

Secondo l’Antitrust, la pratica commerciale aggressiva di Apple sarebbe sostenuta anche dal rifiuto della società di prestare assistenza in garanzia quando i modelli di iPhone in questione risultino danneggiati a causa dell’introduzione di acqua o di altri liquidi, atteggiamento che ostacola l’esercizio dei diritti riconosciuti ai consumatori dal Codice del Consumo.

LA SANZIONE

Oltre a sanzionare le due società di Apple con una multa complessiva di 10 milioni di euro, l’Antitrust ha disposto la pubblicazione di un estratto del provvedimento sui siti apple.com/it e apple.com/it/iphone tramite il link “Informazioni a tutela del consumatore”.

Financialounge - Telegram