AllianzGI: la strada al rialzo resta la più facile per i mercati

Cosa attendersi
di Virgilio Chelli 18 Ottobre 2020 - 9:30

Nonostante le speranze deluse sul nuovo stimolo Usa e le crescenti preoccupazioni sul ritorno del virus, per i mercati la direzione più facile sembra quella al rialzo, anche se non si possono escludere sorprese

Il tavolo rialzista dei mercati poggiava su tre gambe: l’arrivo di un nuovo pacchetto fiscale USA, lo sviluppo di un vaccino basato su anticorpi contro il coronavirus e l’aumento del vantaggio di Joe Biden rispetto al Presidente Trump nei sondaggi, che potrebbe indicare un esito più netto delle elezioni e quindi non dover affrontare una fase di prolungata incertezza. Ma proprio le speranze sul pacchetto fiscale andate deluse mentre e le crescenti preoccupazioni per l’aumento di contagi hanno impattato negativamente sul sentiment degli investitori.

LA STRADA PIÙ FACILE

Tuttavia, nel suo commento settimanale, Hans-Jörg Naumer, Director Global Capital Markets & Thematic Research di Allianz Global Investors, ritiene che per i mercati la direzione ‘più facile’ resti la strada del rialzo, anche se non si possono ovviamente escludere sorprese. Per gli investitori è in arrivo una settimana fitta di dati economici e di mercato ma anche di appuntamenti politici. A Wall Street entra nel vivo la stagione delle trimestrali con le previsioni di utili futuri che scontano già una ripresa, con le revisioni al rialzo che hanno superato quelle al ribasso.

RAFFICA DI DATI, FOCUS SULLA CINA

Poi è in arrivo una raffica di dati macro da USA, Cina e Eurozona, compresi le letture preliminari dell’attività manifatturiera e dei servizi nei principali paesi, che potrebbero fornire indicazioni anche su eventuali ripercussioni dell’aumento dei contagi e delle misure di lockdown parziale. Nel complesso, i dati potrebbero rivelarsi leggermente meno solidi dopo il forte rimbalzo dai minimi di marzo, e secondo l’esperto di AllianzGI sarà interessante vedere se la Cina riuscirà ad andare anche questa volta controcorrente.

CONTESTO TECNICO CALMO

Anche il calendario politico sarà fitto, con il Presidente Trump impegnato in un’intensa campagna per catturare l’attenzione dell’elettorato. Intanto, l’esperto di AllianzGI segnala un contesto tecnico calmo e senza pressioni alla vendita nell’immediato, con gli indici di forza relativa in un intervallo neutrale e con le Banche Centrali che continuano a fornire abbondante liquidità, mentre non ci sono segnali di stress nel sistema finanziario, sia a livello sistemico che sugli spread settoriali dei CDS.

Financialounge - Telegram