Jane Fraser Ceo di Citigroup: prima donna a capo di una grande banca americana

La nomina
di Antonio Cardarelli 10 Settembre 2020 - 17:13

L’attuale presidente infrange un tabù della finanza Usa. Prenderà il posto del Ceo uscente Michael Corbat

Per la prima volta nella storia sarà una donna a guidare una grande banca americana. La banca in questione è Citigroup – un colosso da 73 miliardi di dollari di fatturato nel 2018 – che sarà diretta da febbraio 2021 da Jane Fraser. Attuale presidente di Citi, Jane Fraser prenderà il posto del Ceo uscente Michael Corbat, che lascia la poltrona dopo 37 anni di carriera nella banca.

ORIGINI SCOZZESI

La nomina di Jane Fraser, 53 anni, scozzese di nascita con passaporto americano, rappresenta una notizia storica per il mondo della finanza americano. Si tratta infatti della prima donna a guidare una delle principali banche quotate a Wall Street, un ruolo che aveva sfiorato già lo scorso anno quando la sua candidatura era stata presa in considerazione da Wells Fargo.

LA CARRIERA

Prima di approdare in Citi, Fraser ha lavorato in Goldman Sachs e McKinsey. Da 16 anni nel gruppo che guiderà da febbraio, ha cominciato occupandosi di client strategy nella divisione della banca di investimento per poi guidare il business della banca in America Latina, inclusa la controllata Citibanamex in Messico. Lo scorso ottobre Fraser è stata promossa al ruolo di presidente.

POCHE DONNE AL COMANDO

Attualmente, secondo Catalyst, sono solo 31 le donne a ricoprire l’incarico di Ceo tra le 500 aziende incluse nell’indice S&P 500. La nomina di Jane Fraser rompe un tabù che durava da sempre: una donna al vertice di uno dei più grandi gruppi finanziari americani.

Financialounge - Telegram