Spread sotto pressione, troppe incertezze sulla fase 2 per l’Italia

coronavirus
di Fabrizio Arnhold 15 Aprile 2020 - 14:27

Il differenziale Btp/Bund torna a salire, sfiorando i 240 punti base. Il decennale del Tesoro rende l’1,90%. Pesano le incertezze legate alla “fase 2” e le tensioni nella maggioranza su Mes e Eurobond

Lo spread continua a salire. A metà seduta, infatti, il differenziale tra Btp e Bund sfiora i 240 punti base e sottolinea il momento negativo che i titoli di Stato italiani stanno attraversando sul mercato secondario. Il rendimento del decennale del Tesoro tocca quota 1,90%, livelli che non si registravano dal 18 marzo. 

TITOLI DI STATO SOTTO PRESSIONE

Il rendimento sulla scadenza a 2 anni sale di 20 punti base rispetto a ieri e arriva a toccare l’1%. Con scadenza a 5 anni, il rendimento è all’1,37%, mentre, come detto, per il Btp a 10 anni, il tasso di interesse arriva a toccare 1,90%. Sale, quindi, il “rischio Italia”, principalmente per la rinuncia al Mes e per la mancata approvazione degli Eurobond. Pesa anche la poca chiarezza sulla “fase 2”, con il governo che deve ancora comunicare i dettagli e quali attività produttive riprenderanno e in che tempi. 

EUROBOND E MES

A far salire la tensione sui mercati, con Piazza Affari che sta perdendo più del 2%, sono le previsioni negative legate all’attività economica, con il Fmi che stima una contrazione di oltre 9 punti percentuali del Pil nel 2020. Ma anche la bocciatura degli Eurobond, nella riunione di giovedì scorso dell’Eurogruppo. Lo scontro politico, in queste ore, riguarda la possibilità di utilizzare il Mes, senza condizionalità solo per le misure legate all’emergenza sanitaria. 

Borse in calo ma contenuto dopo le stime negative sul Pil globale

Borse in calo ma contenuto dopo le stime negative sul Pil globale

IL BOND DEDICATO AI RISPARMIATORI 

Mente il governo sta mettendo a punto il prossimo decreto a sostegno di lavoratori e famiglie da circa 60 miliardi, il ministero dell’Economia lancerà, oltre al Btp Italia, “un nuovo strumento di tipo nominale, particolarmente semplice e privo di meccanismi di indicizzazione, specificatamente dedicato agli investitori retail, che potrà essere proposto in più occasioni durante l’anno”. Il bond dedicato ai risparmiatori italiani è stato presentato nel documento che raggruppa le Linee guida di gestione del debito, aggiornate per far fronte alle esigenze di ulteriore deficit, a seguito dell’emergenza da coronavirus. 

Financialounge - Telegram