cina

Nel 2020 la grande minaccia per i mercati arriverà dai bond cinesi

A dirlo è Mark Zandi, capo economista dell’agenzia di rating Moody's. Le società private cinesi sono più vulnerabili rispetto a quelle possedute dallo Stato

di Antonio Cardarelli 17 Dicembre 2019 - 13:31
La minaccia più grande per le economie mondiali nel 2020? I bond delle aziende cinesi. Parola di Mark Zandi, Chief Economist di Moody's, che ha definito le obbligazioni emesse dalle società della seconda economia mondiale “una faglia molto significativa”.

DEFAULT IN CRESCITA

L’avvertimento di Zandi, come riportato da Cnbc.com, arriva dopo quello di Fitch, altra agenzia di rating di primo piano. Nello specifico Fitch aveva sottolineato come il ritmo dei default delle aziende private cinesi, ovvero il mancato rimborso dei titoli giunti a scadenza, nel 2019 sia stato molto sostenuto, con un aumento dello 0,6% quest’anno rispetto al 2014.

UNA MINACCIA GLOBALE

Tuttavia, secondo l’economista di Moody’s le obbligazioni societarie nel loro complesso rappresentano un rischio per il sistema finanziario e per l’intera economia, anche se i titoli di debito emessi dalle aziende cinesi preoccupano di più. La causa va ricercata nel rallentamento dell’economia della Cina, causato dalla guerra dei dazi e da altri fattori, che ha indebolito la produzione delle aziende.

PROBLEMI ANCHE NEGLI USA

Negli Usa, secondo Mark Zandi, sono altri elementi a destare preoccupazione per quanto riguarda le obbligazioni societarie. A cominciare dall’aumento dei prestiti a leva e dell’indebitamento sempre maggiore delle aziende. Sempre in tema di leva, la Cina negli ultimi mesi ha messo in pausa la stretta contro questa pratica, che porta a un aumento del rischio, procedendo con maggiori stimoli in tema di politica monetaria.

Obbligazioni, cosa sono le società “zombie” e perché sono una minaccia

Obbligazioni, cosa sono le società “zombie” e perché sono una minaccia

FOCUS SUI BOND ONSHORE

A risentire di più dell’aumento dei default sono principalmente le obbligazioni cinesi onshore, ovvero i bond denominati in renminbi. Secondo un recente report di Fitch, le obbligazioni emesse dalle società private risultano essere più vulnerabili rispetto a quelle emesse dalle società di proprietà statale. Le prime, infatti, sono più esposte a rischi dovuti a mancanza di liquidità.
Trending