Piazza Affari, oggi le cedole di Poste Italiane, Mediobanca e B.Mediolanum

Banca Mediolanum
di Redazione 18 Novembre 2019 - 11:01

Tra le nove società che oggi staccano la cedola Mediobanca paga il dividendo per l’intero esercizio 2018/19 mentre Banca Mediolanum, Poste Italiane, Terna, Tenaris e Recordati distribuiscono l’acconto

La giornata odierna è cerchiata in rosso nel calendario di Piazza Affari perché oggi 9 titoli azionari quotati in Piazza Affari staccheranno il dividendo, o gli anticipi sui dividendi 2020. Nell’elenco cinque società che rientrano nell’indice Ftse Mib (Poste italiane, Mediobanca, Terna, Tenaris e Recordati) e tre nel Ftse All Share (Banca Mediolanum, Coima Res e le due categorie di azioni di Danieli &c ordinarie e di risparmio).

RENDIMENTI ANCHE OLTRE IL 4%

Nel caso del titolo di Piazzetta Cuccia l’importo della cedola, che riguarda l’intero dividendo per l’esercizio 2018/2019 chiuso al 30 giugno scorso, è di 0,47 euro lo stesso importo pagato un anno fa – equivale, in base ai prezzi di chiusura di venerdi scorso (10,65 euro), ad un rendimento del 4,41% per i possessori di azioni Mediobanca. Di una certa consistenza anche l’acconto ai soci di Banca Mediolanum, pari a 0,21 euro (il 5% in più rispetto agli 0,20 euro del novembre 2018), pari a 2,44% di rendimento rispetto al prezzo di venerdi (8,62 euro).

LA PRIMA VOLTE DI POSTE ITALIANE

Percentuali inferiori di rendimento, invece, per le cedole di acconto staccate da Terna (1,42%), Recordati (1,27%) e Poste Italiane (1,38%). In quest’ultimo caso, si tratta del primo acconto di dividendo a novembre da quando il titolo dell’azienda guidata da Matteo Del Fante è quotato in Piazza Affari: a giugno gli azionisti avevano beneficiato di 0,441 euro per azione.

OTTIME PERFORMANCE DA INIZIO ANNO

Tra gli azionisti delle società che oggi incasseranno dividendi, alcuni vantano ottime performance dei titoli da inizio anno. In particolare quelli di Banca Mediolanum (che hanno beneficiato di un guadagno del +72%), quelli di Poste Italiane (+67%) e quelli di Mediobanca (+43%). Ma anche i soci di Recordati (+25%), di Coima Res (+28%) e di Terna (+19%) non possono lamentarsi.

STACCO CEDOLE PESA TRA LO 0,18% E LO 0,17% SUGLI INDICI

In base ai calcoli degli analisti, lo stacco dei dividendi, che in totale prevede una liquidazione di cedole per un importo di circa 1,2 miliardi di euro, inciderà sull’indice Ftse Mib per lo 0,18% e per lo 0,17% sul Ftse All Share.

Ecco il dettaglio delle cedole pagate oggi (ordinate in base al rendimento)