healthcare

Trimestrali a Wall Street, ecco i settori che potrebbero salvarsi

Oggi si inaugura la stagione delle trimestrali a Wall Street con la maggior parte dei settori dell’S&P 500 che dovrebbe mostrare un calo dei profitti: l’healthcare è, insieme al finanziario, un'eccezione

di Redazione 15 Luglio 2019 12:10

Nonostante tutte le buone notizie economiche, dalla crescita del Pil ai consumi delle famiglie, dalla disoccupazione ai minimi del dopoguerra all’incremento delle retribuzioni, la crescita degli utili quest’anno dovrebbe rallentare per le grandi aziende statunitensi. Ma le trimestrali a Wall Street, che oggi aprono la stagione, dovrebbero confermare che il settore dell’healthcare è una delle eccezioni.

I CINQUE SETTORI CHE AVEVANO FATTO BENE NEL PRIMO TRIMESTRE …


Durante il primo trimestre del 2019, l'utile per azione è diminuito rispetto all'anno precedente per sei degli undici settori dell’indice S&P 500 di Wall Street. I cinque settori che, in base ai dati S & P Global Market Intelligence, sono riusciti a restare in controtendenza e a registrare un aumento dei profitti sono stati, nell’ordine, l’healthcare (+9,8%), l’immobiliare (+7,4%), il finanziario (+6,2%), l’industriale (+5,9%) e la tecnologia (+4%).

… E I TRE CHE DOVREBBERO RIPETERSI NEL SECONDO


Per il secondo trimestre, le stime di consenso tra gli analisti intervistati da S & P Global Market Intelligence indicano soltanto tre settori in grado di mostrare un apprezzamento dei profitti tra aprile e giugno: il finanziario (+4,3%), l’healthcare (+2%) e l’industriale (+0,2%).

Debito e ingegneria finanziaria, un mix pericoloso per le aziende


Debito e ingegneria finanziaria, un mix pericoloso per le aziende





LE GRANDI BANCHE GUIDANO IL SETTORE FINANZIARIO


Si prevede che il settore finanziario, guidato dalle grandi banche, confermerà la crescita degli utili continuando a distribuire capitali in eccesso attraverso il riacquisto di azioni (che consente di incrementare l’utile per azione grazie alla riduzione dei titoli in circolazione) e aumentando i dividendi.

I 10 TITOLI PREFERITI DAGLI ANALISTI


Il settore healthcare, invece, dovrebbe beneficiare di entrate più stabili grazie alla sua tendenza ad essere relativamente poco ciclico. Tra i titoli del settore healthcare di Wall Street che vantano una netta prevalenza di giudizi ‘buy’ (acquistare) da parte degli analisti specializzati, se ne distinguono dieci che evidenziano un target price medio a 12 mesi di un certo interesse: Centene Corp., Cigna Corp. , Abiomed, Align Technology, Alexion Pharmaceuticals, Anthem , UnitedHealth Group, Agilent Technologies, Boston Scientific, e Merck & Co.

Idee di investimento – Azioni – 15 luglio 2019


Idee di investimento – Azioni – 15 luglio 2019





MEGLIO UN ETF O UN FONDO AZIONARIO A GESTIONE ATTIVA


Tuttavia, per quanto questi titoli possano essere accreditati presso gli analisti di settore e costituiscano una discreta diversificazione, la raccomandazione per chi volesse puntare sul settore healthcare Usa è quella di investire in un etf specializzato o su un buon fondo azionario a gestione attiva.

MEGLIO DELL’S&P 500 A 10,15 E 20 ANNI


Questo anche perché, se è vero che negli ultimi anni, il settore dell'healthcare ha sottoperformato l’indice S&P 500, è altrettanto vero che per periodi più lunghi è risultato nettamente vincente. In base ai dati FactSet al 5 luglio scorso, l’S&P 500 ha registrato un guadagno del 52% a tre anni e del 67% a cinque contro, rispettivamente, il +37% e +64% del settore healthcare. Ma quest’ultimo di prende una corposa rivincita sui 10 anni (+338% contro il +311% dell’S&P 500), sui 15 anni (+311% contro +263%) e sui 20 anni (+319% contro +216%).
Trending