Contatti

BTP

BTP, quando comprare e quando vendere in base alle elezioni

In vista del 4 marzo, decidere il momento giusto per acquisire BTP può fare la differenza tra guadagnare e perdere.

30 Gennaio 2018 09:31
financialounge -  BTP elezioni italia titoli di stato
financialounge -  BTP elezioni italia titoli di stato

Fino al 4 marzo, giorno delle elezioni politiche italiane, scegliere il momento giusto nel quale acquistare o vendere i BTP sarà determinante. Azzeccarlo o sbagliarlo potrà, rispettivamente, o far guadagnare o far perdere diversi punti percentuali agli investitori.

Basta leggere l’articolo “Un rialzo minimo dei tassi penalizza chi ha già BTP in portafoglio” per poter constatare come anche un ritocco minimo all’insù del rendimento possa provocare perdite tra uno e otto punti percentuali a seconda della scadenza del titolo. Secondo alcuni analisti e asset manager, tra i quali per esempio, Carmignac, i BTP incorporano già nei prezzi attuali tutti i rischi politici europei ma, dopo le elezioni italiane, il mercato potrà riconsiderare un premio al rischio eccessivo. In pratica, ai prezzi attuali si potrebbe già cominciare ad acquistare BTP per poi spuntare, nella tarda primavera o al massimo all’inizio dell’estate, una buona plusvalenza.

APPROFONDIMENTO
Elezioni italiane: solo una “distrazione” di breve termine per la crescita

Altri osservatori, al contrario, tra i quali gli analisti di UBS, fanno invece presente quanto accaduto lo scorso anno in concomitanza delle elezioni francesi. In quell’occasione il mercato incorporò il rischio politico delle elezioni nei prezzi dei titoli di stato francesi solo nelle due settimane prima delle elezioni: il CDS (credit default swap, il contratto che permette di assicurarsi dal rischio default dell’emittente obbligazionario) sui titoli di stato di Parigi balzò da 40 punti base (0,40%) a 68 punti base (0,68%). Se accadesse lo stesso anche per i titoli di stato italiani, potrebbe verificarsi, in prossimità delle elezioni (e cioè tra il 16 febbraio e il 4 marzo), un rialzo dei tassi per i titoli di stato italiani tra lo 0,30% e lo 0,50%.

APPROFONDIMENTO
Piazza Affari o BTP? Fino al -12% della borsa, conviene l’ETF azionario

Tradotto in pratica, significherebbe che, chi acquista oggi il BTP 15.3.2023 potrebbe vedere il prezzo del titolo scendere tra il -1,4% e il -2,5% mentre se acquistasse il BTP 1.11.2027 potrebbe contabilizzare un calo del valore del titolo tra il -2,4% e il -4 per cento.
Trending