Ethenea

Mercato azionario, abbinare portafogli direzionali con scelte selettive

Le condizioni complessive dei mercati azionari restano ampiamente positive ma per ottimizzare le performance di portafoglio occorrono scelte selettive.

28 Luglio 2017 10:05
financialounge -  Ethenea mercati azionari Peter Steffen profitti aziendali
financialounge -  Ethenea mercati azionari Peter Steffen profitti aziendali

L’andamento dei mercati azionari della scorsa settimana ha insegnato che, qualora ce ne fosse bisogno, il trend leggermente rialzista di fondo potrà subire delle correzioni al ribasso che, però, devono essere interpretate come fisiologiche e, persino salutari.

Esattamente come accaduto all’indice Nasdaq qualche settimana fa: il paniere dei titoli tecnologici USA ha subito una correzione di alcuni punti percentuali che ha offerto l’occasione di entrare a prezzi più bassi agli investitori che fossero scarichi di titoli hi tech in portafoglio.

Tuttavia, come fa notare Peter Steffen, Portfolio Manager di Ethenea, le scelte selettive dovrebbero fare la differenza in termini di performance nei prossimi mesi. “Nessun investitore può dire quanto dura un rally, se una correzione è in corso o se i mercati sono attualmente ‘normali’ o ‘irrazionali’. Tutto quello che possiamo fare è stimare quanto buone o meno siano le condizioni complessive di fondo nei mercati azionari, a che punto del ciclo economico ci troviamo e quali fattori di rischio sono (forse) sottovalutati o sovrastimati. Tutti questi fattori, accoppiati ai livelli di valutazione, ci permettono di effettuare stime sui potenziali rendimenti futuri e ci consentono di valutare se questi siano adeguati rispetto al rischio potenziale” sottolinea Peter Steffen, Portfolio Manager di Ethenea, secondo il quale, senza dubbio, agli attuali livelli e in prospettiva, i mercati risultano un po’ meno attraenti rispetto a 12 mesi fa.

“Tuttavia, le condizioni complessive di mercato rimangono molto positive. L'economia sta crescendo, i profitti aziendali sono in aumento, le condizioni di liquidità e del credito sono eccellenti ei rischi politici si stanno allentando. Allo stesso tempo, i premi per i rischi di patrimonio netto impliciti nei principali mercati mostrano valori compresi tra il 2,4% e il 5,9% (Giappone) e risultano attrattivi rispetto agli standard storici se messi in relazione ai bassi tassi di interesse. Pertanto, a condizione che l'ambiente macro per il mercato azionario non peggiori in maniera significativa, la tendenza al rialzo degli indici di Borsa dovrebbe proseguire, sebbene a un ritmo leggermente più lento rispetto agli ultimi 12 mesi” sostiene Peter Steffen.

Che tuttavia puntualizza un altro importante aspetto: “Qualunque possa essere l'ambiente di mercato, è sempre possibile individuare idee d'investimento interessanti selezionandole all’interno delle miriade di singole società quelle il cui successo dovrebbe essere indipendente dagli sviluppi dell'economia generale. Negli ultimi mesi, all’interno del fondo [tooltip-fondi codice_isin="LU0455734433"]ETHNA DYNAMISCH[/tooltip-fondi] abbiamo assunto un’esposizione azionaria superiore alla media (sebbene più cauta rispetto a 12 mesi fa), continuiamo a mantenere tali idee nel fondo, soprattutto in termini di singole società”.
Trending