BlackRock

Elezioni francesi, adesso si può ragionare sui buoni fondamentali economici e aziendali

Per il BlackRock Investment Institute la vittoria di Macron dovrebbe spostare il focus dei mercati sui buoni fondamentali economici e aziendali europei.

8 Maggio 2017 10:54
financialounge -  BlackRock BlackRock Investment Institute crescita economica Emmanuel Macron francia Marine Le Pen
financialounge -  BlackRock BlackRock Investment Institute crescita economica Emmanuel Macron francia Marine Le Pen

Dopo la vittoria schiacciante di Emmanuel Macron (65%) su Marine Le Pen (35%) al ballottaggio per le elezioni presidenziali francesi è probabile che i mercati si possano concentrare sui fondamentali economici e aziendali europei, alleggerendo la pressione relative alle questioni politiche.

Tuttavia, come fa notare il BlackRock Investment Institute (BII), le elezioni legislative francesi nel mese di giugno saranno comunque importanti. “Queste saranno fondamentali per determinare la capacità di Macron di attuare il suo programma economico, che comprende riforme del mercato del lavoro che renderebbero più agevoli e competitive le imprese francesi. Crediamo che i mercati possano premiare la vittoria di Macron sebbene in misura non notevole come quella seguente 15 giorni fa ai risultati del primo turno in quanto gli ultimi sondaggi lo davano in vantaggio con un ampio margine” specificano gli esperti del BII che, in ogni caso, ribadiscono la loro inclinazione attuale alle azioni europee, grazie anche al potenziale di afflussi da parte degli investitori internazionali attesi alla luce dei miglioramenti economici della regione.

“Gli indici europei PMI indicano la più forte attività economica degli ultimi sei anni mentre l'Europa sta per trarre vantaggio dalla reflazione globale e le valutazioni delle azioni cicliche appaiono interessanti” puntualizzano i professionisti del BII che, in parallelo, ammettono invece di essere sottopesati nel reddito fisso europeo.

“Le migliorate prospettive economiche della regione possono spingere i mercati obbligazionari a rendimenti più alti (con conseguente caduta dei prezzi delle obbligazioni), specialmente se i mercati avessero la sensazione che la Banca Centrale Europea si stesse muovendo verso la riduzione degli acquisti di asset” spiegano gli esperti di BII secondo i quali, adesso, l’Italia potrebbe diventare il prossimo nodo politico da scogliere in Europa.

“Il risultato delle elezioni francesi conferma la nostra opinione che i mercati fino a poco tempo avessero esagerato nel valutare i rischi politici europei. Tuttavia, il rischio politico italiano e il fragile sistema bancario del paese potrebbero tornare sotto i riflettori a breve, soprattutto se aumentassero le probabilità di elezioni anticipate entro la fine del 2017. Questi aspetti, nonché l'unione europea e bancaria ancora incompleta, lasciano ostacoli ancora di rilievo sulla strada della normalizzazione della BCE e, inoltre, mettono in discussione la sostenibilità a lungo termine dell'Unione Monetaria Europea” conclude la BII.
Trending