Canada

L’ETF sulla marijuana (terapeutica) piace agli investitori

Lanciato alla borsa di Toronto, l’Horizons Medical Marijuana Life Sciences ETF ha polverizzato diversi record. Ma occhio alla possibile stretta dell'amministrazione Trump.

19 Aprile 2017 16:01
financialounge -  Canada ETF Horizons Medical Marijuana Life Sciences ETF marijuana
financialounge -  Canada ETF Horizons Medical Marijuana Life Sciences ETF marijuana

Si chiama Horizons Medical Marijuana Life Sciences ETF ed è il primo strumento finanziario legato all'andamento di un paniere di società attive nel commercio della marijuana a scopo terapeutico. Lanciato alla Borsa di Toronto lo scorso 5 aprile, l’ETF ha esordito col botto sia in termini di volumi scambiati (un milione di quote al giorno) che per capitale gestito, poco meno di 75 milioni di dollari in pochi giorni di raccolta.

L’obiettivo del primo ETF che ‘replica’ i titoli di 14 aziende che commercializzano marijuana a scopo terapeutico (Solactive’s North America Medical Marijuana Index) è sfruttare l’onda lunga della legalizzazione. Nel 2016, grazie alla deregolamentazione in 28 stati americani, le vendite di marijuana terapeutica sono aumentate del 30%. Finora, i risultati stanno dando ragione all’ETF lanciato da Horizons che ha guadagnato quasi oltre il 15% in poco tempo.

Tuttavia, ci sono alcune possibili “controindicazioni” all’assunzione dell’ETF in questione. La prima riguarda la possibile stretta legislativa sulla marijuana ventilata dall’amministrazione Trump. Attualmente negli USA l’uso a scopo ricreativo è consentito in 8 stati, tra cui California e Nevada. Le perplessità del nuovo governo USA riguardano principalmente questo tipo di utilizzo. Ma non è escluso che un inasprimento delle leggi possa incidere anche sul mercato della marijuana terapeutica, a cui è legato l’ETF.

In secondo luogo, secondo alcuni osservatori, gli investitori americani potrebbero essere frenati dai costi di gestione (0,75% oltre a costi di vendita e uscita) e dalle dimensioni esigue delle società.

Attualmente l’ETF comprende 14 aziende: Aphria, Aurora Cannabis, Canopy Growth, Insys Therapeutics, ScottsMiracle-Gro, GW Pharmaceuticals, Zynerba Pharmaceuticals, Cronos Group, CanniMed Therapeutics, Organigram, Supreme Pharmaceuticals, Emblem, Emerald Health, ICC International Cannabis. Nessuna di queste società pesa per più del 10% del totale.
Trending