donald Trump

Nell’America di Trump arrivano i “new collar”

IBM annuncia 25.000 assunzioni alla vigilia dell’incontro con il presidente eletto. E dice che non saranno né blue né white collar, ma “new” collar.

15 Dicembre 2016 08:01
financialounge -  donald Trump IBM occupazione USA
financialounge -  donald Trump IBM occupazione USA

Il mondo del lavoro cambia in USA, e i nuovi posti di lavoro tutti americani chiesti dal nuovo presidente Donald Trump non saranno né le vecchie tute blu degli operai, né i vecchi colletti bianchi degli impiegati da scrivania. Saranno semplicemente “new”. La definizione viene dalla numero uno di IBM Ginni Rometty in un articolo scritto per USA Today alla vigilia dell’atteso incontro con Trump dei grandi capi dell’industria high-tech a stelle e strisce.

IBM si fa precedere dall’annuncio che assumerà 25.000 persone, tutte negli Stati Uniti, nei prossimi 4 anni. Si parte con 6.000 nuovi posti nel 2017. E insieme partono investimenti per 1 miliardo di dollari in training e formazione sempre nei prossimi 4 anni. Rometty spiega nel suo articolo che si prepara ad assumere non solo per fare un piacere al presidente, che comunque male non fa, ma perchè la natura stessa del lavoro si sta evolvendo, e che molti dei nuovi posti che si creano richiedono professionalità completamente nuove, per questo insieme alle assunzioni arriva la formazione, a cominciare dalla scienza dei dati e dal cloud computing.

"I nuovi posti che vengono creati richiedono nuove professionalità, che a loro volta richiedono un nuovo approccio alla formazione, al training e al reclutamento", scrive la Rometty. "Il gioco non è più tute blu contro colletti bianchi, il nome del gioco ora si chiama 'new collar', lavori che molte industrie chiedono ma che restano spesso vacanti."
Trending