Anima Sgr

Piazza Affari, ancora soddisfazioni per chi avrà pazienza

7 Luglio 2015 14:36
financialounge -  Anima Sgr borsa mercati azionari Piazza Affari
financialounge -  Anima Sgr borsa mercati azionari Piazza Affari
Da inizio anno è riuscita a registrare una delle migliori performance azionarie (+13,6%) piazzandosi ben al di sopra della media della zona euro (+9,4%). E questo nonostante la forte correzione subita la scorsa settimana (superiore ai cinque punti percentuali) e quella di ieri (-4%) entrambe spiegabili dal fatto che il settore finanziario (banche, assicurazioni e servizi finanziari) pesa per oltre il 30% sulla capitalizzazione totale.

Stiamo parlando di Piazza Affari trainata da inizio anno proprio dalle banche (+19,3%) e dal segmento del risparmio gestito (+48,4%). Bene anche i settori industriali (+20,2%), quello della salute (+34,3%), l’auto (+32,1%), le costruzioni (+21,1%), le telecom (+25,4%), i media (+22,3%) e i servizi (+20,5%). Sotto la media, invece, i settori energia (+6,1%), chimico (+6,3%), e utilities (+6,3%) mentre addirittura in rosso sono finiti i settori assicurativo (-4,1%), risorse di base (-6,1%) e turismo e tempo libero (-2,9%).

E per il futuro? In molti sostengono che il listino azionario italiano subirà, amplificandone, gli impatti dell’evoluzione della crisi greca come si è potuto constatare nelle ultime due settimane. Ma non manca anche chi è estremamente positivo sulla Borsa di Milano nel medio periodo accennando alle molte analogie con la situazione in cui si trovava Tokyo del 2013, prima dell’avvento dell’Abenomics. Tra i due estremi, c’è chi, invece, pur mettendo in conto una certa volatilità, giudica moderatamente con favore l’esposizione all’azionario italiano.

“Nelle ultime settimane anche Piazza Affari ha proseguito la fase di consolidamento cominciata ad aprile, a causa del rialzo dei tassi e delle rinnovate preoccupazioni sulla situazione della Grecia, che hanno giustificato una maggiore cautela da parte degli investitori” spiega il team di gestione di Anima Sgr che, tuttavia, sebbene le valutazioni non risultino più a buon mercato come un tempo, reputa Piazza Affari tra i listini più promettenti per i prossimi mesi, sostenuta da basse valutazioni, in un contesto di ripresa economica, che porterà ad una crescita degli utili aziendali.

“Nella gestione dinamica dei nostri fondi azionari italiani si conferma fondamentale l’attività di selezione dei titoli. In particolare, oggi i sovrappesi più significativi restano quelli sui titoli bancari, sul comparto dei beni discrezionali, del lusso e dei media” puntualizza il team.
Trending