Ethna-AKTIV

Ethna-AKTIV, pronti a cogliere le prossime occasioni sui mercati

23 Giugno 2015 13:28
financialounge -  Ethna-AKTIV fondi multi asset mercati azionari mercati obbligazionari
financialounge -  Ethna-AKTIV fondi multi asset mercati azionari mercati obbligazionari
L’industria europea dei fondi comuni d’investimento, in particolare quelli «a lungo termine», cioè con orizzonte temporale d’investimento superiore ai 12 mesi, continua a beneficiare di flussi di sottoscrizione piuttosto robusti. Anche ad aprile, in base ai dati Lipper (gruppo Thomson Reuters), la raccolta netta si è attestata a quota a 59,2 miliardi di euro, in virtù soprattutto dei fondi obbligazionari (+27,9 miliardi) e dei fondi multi-asset (+22,7 miliardi).

Questi ultimi, in particolare, sono i prodotti del risparmio gestito che consentono agli investitori di beneficiare della più ampia diversificazione in termini di asset class (azioni, bond, strumenti monetari, valute, ecc.) con un rigoroso controllo del rischio. Tra i fondi il cui obiettivo è quello di conseguire un incremento di valore in euro, in considerazione dei criteri di stabilità del valore, sicurezza del capitale e liquidità del patrimonio c’è Ethna-AKTIV.

 

Questo comparto, che in aprile si è piazzato al sesto posto nella graduatoria mensile stilata in base alla raccolta netta per singolo fondo, investe in titoli di tutti i generi, tra i quali azioni, titoli a reddito fisso, strumenti del mercato monetario, certificati e depositi vincolati. La quota di azioni, fondi azionari e titoli assimilabili ad azioni non può complessivamente superare il 49% del patrimonio netto in gestione.

 

“La componente obbligazionaria del fondo è stata incrementata a maggio, con un aumento soprattutto degli investimenti in Treasury USA a lungo termine e in Bund a breve scadenza dopo le correzioni delle quotazioni. Mentre nei mesi precedenti erano stati coperti mediante futures, ora gli investimenti nei paesi europei periferici sono stati direttamente ridotti oppure, come nel caso del Portogallo, liquidati. Le posizioni rimaste in obbligazioni dei paesi periferici si sono concentrate sui titoli spagnoli, poiché l’influsso delle riforme economiche nel paese attualmente promette le migliori prospettive di crescita. Dopo questo riposizionamento, il rating medio delle posizioni obbligazionarie è aumentato da BBB-/BBB a BBB+/A-. In un contesto di mercato all’insegna della volatilità è stata lievemente ridotta anche la duration modificata a 3,49” fa sapere il team di gestione di ETHENEA a cui fa capo la direzione del fondo.

 

A maggio i mercati azionari europei si sono lasciati alle spalle un andamento laterale volatile.

“Alla luce dell’aumento delle fluttuazioni, a fine mese abbiamo ridotto la componente azionaria netta dell’Ethna-AKTIV dell’11,3 % ad appena il 24 %. A livello geografico, come nel mese precedente le vendite si sono concentrate sugli Stati Uniti. Tuttavia, il mercato è gravato dalle incertezze relative a una possibile svolta sul fronte dei tassi d’interesse e dal persistente vigore del dollaro USA. A ciò si aggiunge il prezzo del petrolio, che è tornato a registrare un netto rialzo dai minimi di marzo. Ciò esercita pressioni sulla propensione al consumo degli americani. Di conseguenza, le azioni dei settori statunitensi delle vendite al dettaglio e dei prodotti alimentari sono state vendute. È stata parimenti ridotta l’esposizione al settore bancario mediante prese di beneficio. Abbiamo effettuato acquisti aggiuntivi nel settore farmaceutico. I modelli di business stabili torneranno a essere richiesti in misura crescente dagli investitori. Inoltre, la solidità finanziaria di diverse società consente l’attuazione di misure finalizzate a incrementare ulteriormente gli utili, mediante acquisizioni o nuovi riacquisti di azioni proprie” spiega il team di gestione del fondo che, sul fronte valutario, ha ridimensionate le posizioni in CHF, GBP e JPY per ridurre il rischio di cambio e la volatilità del portafoglio.

 

La componente in euro è quindi lievemente aumentata, mentre quella in USD è rimasta invariata a circa il 10 %. Gli investimenti in dollari USA sono stati modificati durante il mese per sfruttare in chiave tattica l’attuale oscillazione del cambio EUR/USD tra 1,15 e 1,05.

“Prevediamo che in Europa i mercati dei capitali torneranno a evidenziare una distensione con l’approssimarsi di una decisione riguardo alla Grecia e siamo pronti a incrementare nuovamente determinate posizioni in azioni e obbligazioni nel momento più opportuno” concludono i gestori del fondo Ethna-AKTIV i cui riferimenti sono al portafoglio del fondo a fine maggio 2015.
Trending