ESG

Hugh Lawson alla guida dell’“ESG” della Divisione IM

17 Giugno 2015 14:39
financialounge -  ESG Hugh Lawson
financialounge -  ESG Hugh Lawson
Le strategie Environmental, Social and Governance (“ESG”) della Divisione Investment Management (“IMD”) di Goldman Sachs Asset Management (“GSAM”) a livello globale saranno affidate a Hugh Lawson che collaborerà con i team di gestione e quelli dedicati alla clientela in tutta la IMD per sviluppare la strategia, le competenze e la gamma di offerta nel segmento ESG.

Hugh Lawson presiederà inoltre un gruppo di lavoro interfunzionale ESG e, inoltre, continuerà a guidare l’Institutional Client Strategy team di GSAM, che lavorerà a stretto contatto con lui per sviluppare queste strategie.

Hugh Lawson ha fatto il suo ingresso in Goldman Sachs nel 1997 ed è stato nominato managing director nel 2003 e partner nel 2012. La nomina è di particolare rilievo in quanto la divisione si impegna ad essere leader nell'offerta di soluzioni di investimento ESG, in un mercato in cui i clienti considerano i loro portafogli sulla base di un insieme di parametri sempre più ampio. Gli investitori retail e istituzionali sono infatti alla ricerca di un migliore allineamento dei loro portafogli con valori e obiettivi sempre più diversificati. Coerentemente con questo quadro, la Divisione Investment Management si propone di offrire ai clienti le migliori opportunità di investimento, servizi di consulenza e analisi di portafoglio in ambito ESG.




ARTICOLO AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI E QUALIFICATI.

Tutti gli investimenti comportano dei rischi, tra cui la possibile perdita del capitale. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore/autori alla data di pubblicazione del documento e possono variare in qualsiasi momento a causa di cambiamenti del mercato o delle condizioni economiche.
Tutte le informazioni concernenti, i rendimenti attesi e le prospettive di mercato si basano sui risultati della ricerca, delle analisi e delle opinioni dell’autore/autori. Pertanto, talune conclusioni sono anche di natura speculativa e potrebbero quindi non realizzarsi.
I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati futuri. Tutti gli investimenti comportano rischi, tra cui la possibile perdita del capitale.
Read more:
Trending