pubblica amministrazione

P.A. USA, Obama impone una catena di fornitura etica

4 Maggio 2015 09:55
financialounge -  pubblica amministrazione USA
financialounge -  pubblica amministrazione USA
Il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, intensifica gli sforzi per imporre una catena di fornitura etica nella pubblica amministrazione americana. D’altra parte lui stesso è stato tra i promotori di una delle due normative che definiscono gli obblighi che le agenzie governative sono tenute a pretendere dai loro fornitori in tema di comportamenti sostenibili.
In particolare tale settore è regolato dall’EO 13514 del 2009, promosso dall’attuale Presidente degli Stati Uniti, che stabilisce le linee guida dell’efficienza energetica, della riduzione delle emissioni, e della salvaguardia delle risorse idriche, e dall’Executive Order (EO) 13423 del 2007, introdotto da George W. Bush, che impone invece che i contratti di fornitura prevedano il rispetto dei requisiti ambientali, economici e fiscali.
Ciò che emerge però è che, a fronte di una buona unità di intenti, l’uniformità di sistema sia ancora piuttosto scarsa. Inoltre sembra messa in secondo piano la tematica relativa agli impatti in termini sociali derivanti dalle attività di fornitura, specialmente quelli sui dipendenti dei fornitori e comunità.
Pare quindi lontano un approccio olistico quale quello proposto da UN Global Compact, il network delle Nazioni Unite, comprendente 120.000 soggetti da 145 Paesi, che mira ad introdurre nelle strategie e nelle operazioni di business il rispetto di dieci principi fondamentali in tema di Diritti Umani, Lavoro, Ambiente e Lotta alla corruzione.
Trending