Abenomics

La Draghenomics piace ai cinesi

20 Aprile 2015 11:10
financialounge -  Abenomics Banca Centrale Cina BCE cina credito d'impresa LTRO Mario Draghi titoli di stato
financialounge -  Abenomics Banca Centrale Cina BCE cina credito d'impresa LTRO Mario Draghi titoli di stato
Abenomics? No, Draghenomics. Alla Cina piace la ricetta del capo della BCE per far ripartire l’economia e la banca centrale di Pechino sta meditando di liberare risorse finanziarie per il credito alle imprese acquistando bond e contrastare così il rallentamento della crescita. Lo riporta il Wall Street Journal, citando fonti vicine ai colloqui in corso alla People’s Bank of China.
Sono mesi che la Banca centrale della Cina sta cercando di far ripartire il credito all’economia con una serie di misure, compreso un paio di tagli ai tassi di interesse e la riduzione degli obblighi di riserva delle banche, ma senza grande successo. Infatti gli stimoli hanno avuto solo l’effetto di aumentare il debito di imprese già molto indebitate, ma non sono riuscite a canalizzare i finanziamenti verso le piccole e medie imprese, che erano il vero obiettivo.
Ora invece, con il LTRO (Long Term Refinancing Operation, operazioni di rifinanziamento) in versione cinese, si punterà ad immettere liquidità in tutto il sistema, canalizzandola verso le imprese attraverso le banche, proprio come ha fatto Draghi in Europa. Infatti le banche potranno ottenere i fondi dalla banca centrale offrendo come collaterale i bond emessi dai governi locali che le stesse banche hanno in portafoglio, come fa Draghi con i titoli di debito emessi dai vari paesi dell’Unione.
Trending