crescita economica

Weekly Brief - 02 marzo 2015

2 Marzo 2015 - 10:00
financialounge - news
financialounge - news
La scorsa settimana, per la prima volta nella storia, le obbligazioni irlandesi a 10 anni sono scese sotto l’1% - dato in gran contrasto con il 14% del costo del denaro visto nel mezzo della crisi del debito in Europa.
Anche se il rapporto PIL/debito in Irlanda resta uno dei più alto in Europa (115%) e la disoccupazione tocca le due cifre (10%), le previsioni relative al PIL sono incoraggianti e fanno diventare nel 2015 l’Irlanda la nazione con crescita più rapida nel Continente.
Tuttavia, la fragile ripresa della sua economia non è la prima ragione di questa stretta. Se la BCE attiverà i €60 miliardi di acquisto di attivi per questo mese, c’è da rilevare che i rendimenti obbligazionari sono già scesi in anticipo. In aggiunta, l’approvazione dell’estensione del programma di salvataggio della Grecia la scorsa settimana ha dipanato i timori circa l’uscita della Grecia, portando un rally nelle obbligazioni governative dei periferici e aumentando, anche se solo di poco, la fiducia degli investitori nell’Area Euro.

Consulta dati e grafici nella gallery



Il programma Market Insights fornisce dati e commenti esaustivi sui mercati globali senza fare riferimento a prodotti, Il programma intende essere uno strumento che aiuta i clienti a comprendere i mercati e a prendere decisioni d’investimento informate, esplorando le implicazioni dei dati economici correnti e delle mutevoli condizioni di mercato.

Il presente materiale é fornito a soli scopi informativi e pertanto le opinioni ivi contenute non sono da intendersi quali consigli o raccomandazioni ad acquistare o vendere investimenti o interessi ad essi collegati, Fare affidamento sulle informazioni nel presente materiale è ad esclusiva discrezione del lettore, Qualsiasi ricerca in questo documento è stata ottenuta e può essere stata considerata da J.P. Morgan Asset Management a suoi propri fini, I risultati di tale ricerca sono resi disponibili a titolo di informazione aggiuntiva e non riflettono necessariamente le opinioni di J.P. Morgan Asset Management, Stime, numeri, opinioni , dichiarazioni dell’andamento dei mercati finanziari o strategie e tecniche d'investimento eventualmente espresse rappresentano, se non altrimenti specificato, il giudizio di J.P. Morgan Asset Management, alla data del presente documento, Esse sono ritenute attendibili al momento della stesura del documento, potrebbero non essere esaustive e non se ne garantisce la accuratezza, Esse inoltre possono variare senza preavviso o comunicazione alcuna, I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri, Il valore degli investimenti e i proventi da essi derivanti possono variare secondo le condizioni di mercato, Non vi è alcuna garanzia che le previsioni si avverino, J.P. Morgan Asset Management è il nome commercia le della divisione di gestione del risparmio di JPMorgan Chase & Co, e delle sue affiliate nel mondo, Si rende noto che le linee telefoniche di J.P. Morgan Asset Management potrebbero essere registrate non ché monitorate a fini legali e di sicurezza, Si rende altresì noto che informazioni e dati personali sono raccolti, archiviati e processati da J.P. Morgan Asset Management secondo la EMEA Privacy Policy disponibile al sito www.jpmorgan.com/pages/privacy.
Trending