Affari&Finanza

L'industria del Risparmio - 10 marzo 2014

11 Marzo 2014 14:00
financialounge -  Affari&Finanza analisti finanziari raccolta netta sottoscrizione trimestrali
financialounge -  Affari&Finanza analisti finanziari raccolta netta sottoscrizione trimestrali
La differenza tra i nuovi flussi di sottoscrizione e le richieste di riscatto determinano la raccolta netta dei fondi comuni e delle sicav. Se, per esempio, a fronte di 250 milioni di euro di nuove richieste di acquisto di quote di un fondo ce ne sono 150 milioni relative ai disinvestimenti, la raccolta netta risulterà pari a 100 milioni di euro. Il saldo di raccolta netta viene calcolato ogni mese da società specializzate ma gli analisti di mercato preferiscono guardare alle statistiche trimestrali e, soprattutto, annuali.

Il loro obiettivo è infatti quello di verificare quale impatto possa avere la raccolta netta sul risultato di gestione del fondo. Un esercizio non facile che, infatti, ha portato a conclusioni non sempre coincidenti. Sebbene si possa affermare che un flusso di raccolta positiva possa agevolare le scelte d’investimento del team di gestione e quindi le performance di portafoglio, è altrettanto vero che sottoscrizioni abbondanti e ripetute nel tempo possono produrre non poche problematiche.

È successo, infatti, che al fine di preservare la capacità di gestione del money manager di un fondo con ottime performance, la casa d’investimento abbia optato per la chiusura a nuove sottoscrizioni che avevano creato nel tempo un ampliamento eccessivo del patrimonio del fondo.
Trending