Banca d'Italia

Identikit dell’evasore tipo

11 Marzo 2014 - 13:20
financialounge - news
financialounge - news
Vive di rendita, ha meno di 44 anni, è di sesso maschile e vive nel centro Italia. Queste le caratteristiche dell'evasore tipo italino che emergono dall’indagine presentata dalla Banca d’Italia in Parlamento nel corso di un’audizione sul fisco. L’identikit è il risultato dell’incrocio tra i dati di Bankitalia e quelli di Sogei, la società che gestisce l’anagrafica tributaria. La propensione degli italiani all’evasione è del 13,5%, dato che si ottiene sottraendo al reddito netto pro capite registrato da Bankitalia (15.440 euro) il reddito netto pro capite effettivamente dichiarato da Sogei (13.356 euro). Il risultato è quanto in media viene sottratto al fisco, ovvero 2.093 euro pro capite.

Stando sempre ai dati dell’analisi, i principali evasori sarebbero i rentier, coloro che vivono di rendita e che sottraggono al fisco ben 3.462 euro, con una propensione all’evasione pari all’83,7%. Subito dopo arrivano gli imprenditori ed i lavoratori autonomi, con una propensione all’evasione pari al 56,3%. È bene ricordare che l’analisi e i grafici presentati riguardano unicamente l’Irpef, senza tenere conto della propensione all’evasione per altre imposte, quali Iva, Irap e Ires.

Dal lato opposto della classifica si trovano invece i lavoratori dipendenti, che presentano una propensione all’evasione pari al -1,6%, seguiti dai pensionati (-0,6%) e dai pensionati con lavoro dipendente (-7,7%). Secondo quanto rilevato dalla Corte dei Conti, citata dalla Banca d’Italia, l’evasione dell’Irap nel triennio 2007/2009 è stata pari al 19,4%, che con l’esclusione della Pubblica Amministrazione sale fino al 21,6%. Geograficamente la propensione all’evasione è maggiore al sud (29,4%), seguita dal Centro (21,4%) e Nord (14,7%).

Sempre secondo l’Agenzia delle Entrate la differenza tra il gettito effettivo dell’Iva e quello potenziale nel 2011 è stato pari al 28%. Come con l’Irap la propensione all’evasione è maggiore nel sud Italia.
Trending